Archive for September, 2006

DALLA BASE SPUMANTE ALLO CHARDONNAY FERMO: SEGRETI E VIRTÙ DELLA VINIFICAZIONE Dal diario della vendemmia 2006 di Maso Martis… 2^ puntata

Friday, September 29th, 2006

Maso Martis Vendemmia 2006 - Autore: Martina Campregher - Copyright: Etymo Il brutto tempo di questi ultimi giorni ha rallentato un po’ la vendemmia a Maso Martis. Comunque il gruppo di vendemmiatori è riuscito a raccogliere l’uva per creare la base spumante, sia l’uva chardonnay sia il pinot nero, “con una buona qualità soprattutto dello chardonnay”, mi rassicura l’enologo Matteo Ferrari. Parliamo della base per lo spumante brut e riserva, i punti di forza tra i prodotti di Maso Martis – Talento Trento Doc Maso Martis Brut, Riserva e Demi-Sec.

L’uva rossa del pinot nero viene lavorata come se fosse uva bianca, viene pigiata, viene messa in pressa e subito viene separata la fase liquida dalla fase solida. Il colore dell’uva dipende dalla buccia, non dalla polpa: tirando via subito le bucce solo una piccola parte di colore passa nel succo.
Lo spumante viene fatto su una cuveè di due uve, chardonnay e pinot nero, raccolte in periodi diversi perché hanno momenti di maturazione diversi. (more…)

LA QUALITÀ DEI GRANDI VINI NASCE IN CAMPAGNA Dal diario della vendemmia 2006 di Maso Martis…

Thursday, September 7th, 2006

I vigneti di Maso Martis - Autore: Irmgard GarberLa tabella sulla lavagna nel piccolo laboratorio di Maso Martis riporta i valori di zucchero e di acidità di campioni
Windows 8 Product Key di uva raccolti sui diversi appezzamenti dei vigneti intorno il maso.
Il mostimetro “Babo” indica un valore zuccherino più basso per il campione “sotto casa” rispetto a quello del campione “peschi” e del campione “sotto trattori” – indicazioni dei terreni che si spiegano facendo un giro nei vigneti! Si differenziano anche i valori di acidità – fattore ancora più importante, visto che si parla di base spumante e di chardonnay.

Mi spiega Matteo Ferrari, l’enologo di Maso Martis, che durante il processo di maturazione gli zuccheri contenuti nell’ uva aumentano, mentre l’acidità scende – e mi disegna un bel grafico sulla lavagna! Il giusto compromesso tra zucchero e acido tartarico (un acido organico naturale
Windows Server 2008 Product Key contenuto nell’uva) è determinante per la qualità del vino. (more…)