Archive for November, 2006

TORNA IL VINO PROTAGONISTA ALL’OSTERIA “LE SERVITE” Seconda serata di degustazione per il ciclo degli incontri con i produttori

Tuesday, November 28th, 2006

Osteria Le ServiteQuando Alessandro Manzana – chef e titolare dell’Osteria "Le servite" a S. Giorgio di Arco, tra gli ulivi del Garda Trentino – ha pensato a queste serate di degustazione, ha deciso di rendere "il vino protagonista" intavolando con i produttori ed enologi di volta in volta invitati un vero e proprio dialogo: alla ricerca non solo del giusto abbinamento – dato ormai quasi per "consolidato" in una cultura enogastronomica sempre più diffusa – ma anche e soprattutto di modalità sempre nuove per esprimere la tipicità territoriale sia dei vini che dei piatti proposti.

Così è stato con la prima serata – che aveva visto ospiti dell’"osteria" di Alessandro i vini dell’Azienda Agricola Longariva - e così vuole essere il prossimo venerdì 1 dicembre, serata in cui la degustazione proposta sarà "creata ad hoc" con i vini della cantina di Riccardo Battistotti(more…)

WINE SPECTATOR’S TOP 100 Primo nella Top100 il Brunello di Montalcino, presente anche il Pinot Bianco dell’Alto Adige

Tuesday, November 28th, 2006

La copertina di Wine Spectator del 31.10.06 - Fonte:  www.winespectator.comWine Spectator, la più rinomata rivista americana nel mondo
MS Windows Product Key internazionale del vino ha pubblicato qualche giorno fa i 100 vini eccellenti di quest’anno.
11 vini italiani sono riusciti ad entrare in questo “prestigioso club”. Il più presente – per forza! verrebbe da dire – è il territorio toscano che anzi si è aggiudicato addirittura il primo posto con il “Casanova di Neri Brunello di Montalcino, Tenuta Nuova 2001” – 97 su 100 punti – e che in totale è presente con ben 8 vini. Gli altri vini: al 32° posto si trova il Barolo 2001 Pio Cesare, al 66° posto un vino dell’ Alto Adige, il Pinot Bianco 2005 della cantina Alois Lageder, e al 76° posto il Falanghina 2004, un vino autoctono della cantina Terredora in provincia Avellino.
Interessanti altri elenchi creati da Wine Spectator nel numero di ottobre: il “Value Guide” per esempio valuta il rapporto prezzo-qualità con un prezzo massimo di $ 25,00. Lo spirito si può considerare molto americano: come riempire lo scaffale senza svuotare il portafoglio. Tra 7.000 vini, rossi e bianchi, degustati negli ultimi 6 mesi, gli editor hanno selezionato 100 vini tra cui anche qualche bottiglia meno conosciuta. Per poter rientrare in questa valutazione, i vini devono ottenere un minimo Windows 7 Product Key di 88 punti sulla scala di 100 di Wine Spectator – i Top 100 vanno da 90 a 97 punti. (more…)

IMPRESSIONI DAL MERANO WINEFESTIVAL 2006 Audiointerviste a Venica e Loison

Tuesday, November 21st, 2006

Il grande salone del Kurhaus - © Etymo srlMentre Irmgard Garber "scova" notizie intriganti dall’emisfero australe del vino io proseguo con i reportage dagli eventi dove il vino (e la gastronomia) si vivono "in presa diretta": questa volta però non si tratta della nuova puntata dal Salone del Gusto bensì del Merano International WineFestival, manifestazione nata nel 1992 e diventata oggi un appuntamento enologico di rilievo nel panorama italiano, arricchita dal fascino di una location prestigiosa quale il Kurhaus di Merano.

Anche con il Merano WineFestival dunque non potrò che "andare a puntate", visto che gli incontri notevoli sono stati più di uno, e comincio con un’interessante tandem enogastronomico di interviste: la prima al giovane Gianpaolo Venica – di quella Venica&Venica che ha saputo trarre il meglio dai vigneti del Collio – e la seconda al signor Giancarlo Riganelli – che mi ha introdotto alle prelibatezze artigianali dei panettoni di Loison, uno che da Vicenza ha saputo esportare l’eccellenza in tutto il mondo! 

Ascolta l’intervista a Gianpaolo Venica (1′16") >  

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Ascolta l’intervista a Riganelli (Loison) (1′16") >  

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

SOSTANZA MISTERIOSA NEL SAUVIGNON BLANC Novità dalla Nuova Zelanda

Monday, November 20th, 2006

Kiwi - fonte: http://commons.wikimedia.org/wiki/Image:Apteryx_owenii_0.jpgRicevo e rilancio subito un’interessante novità che giunge dalla newsletter del sito tedesco Wein Plus.

La Nuova Zelanda, una volta solo nota per i “kiwi” – gli uccelli, non la frutta – può essere considerata dal punto di vista enologico una specie di miracolo. In poco più di dieci anni il paese è riuscito a lasciarsi dietro la produzione di vino di scarsa qualità e si è proposta al mondo con dei vini stupendi. Si è inserita nell’elenco dei vini eccellenti del mondo con due bianchi – il Sauvignon e lo Chardonnay.
In particolare i vini prodotti con Sauvignon Blanc hanno caratteristiche così straordinarie che c’è da pensare che la Nuova Zelanda sia il territorio preferito per quest’uva. Infatti emerge da una nuova ricerca scientifica che il Sauvignon Blanc della Nuova Zelanda contiene una sostanza che non si trova nei vini di questo vitigno in nessun altra parte del mondo. (more…)

BOLLICINE DI MONTAGNA Arunda Vivaldi nuovo partner di Wine Blog: gli spumanti targati Alto Adige

Sunday, November 12th, 2006

Michael, Joseph e Marianne Reiterer - Fonte: www.arundavivaldi.itUn nuovo partner si aggiunge al progetto Wine Blog, decisamente non in mezzo ai vigneti ma – può suonare strano – in alta montagna: la cantina Arunda Vivaldi - fondata nel 1979 – si trova a 1200 metri di altitudine, nel tranquillo paese alpino di Meltina (Alto Adige), ed è la più alta cantina d’Europa. Marianne e Joseph Reiterer vi creano i loro spumanti metodo classico e da poco c’è anche il figlio Michael, che si dedica più che alle bollicine agli aceti speciali che seleziona con cura in tutta l’Europa. La piccola azienda non dispone di vigneti propri ma collabora con diversi masi nelle vicinanze di Bolzano.

La cantina ha iniziato con due prodotti, uno spumante brut e un extra brut di chardonnay, pinot bianco e pinot nero, uve alle quali è rimasta fedele fino a oggi. Nell’82 si aggiunse un millesimato con un bouquet più complesso, presentato per la prima volta al mercato nell’87. (more…)

TROTA ORO: AUDIO-INTERVISTA A VITTORIO LEONARDI Dal Salone del Gusto 2006: prima puntata

Sunday, November 12th, 2006

Trota OroPer onor di conterraneità e soprattutto di ospitalità presso il suo stand dedico la prima puntata di questo reportage sul Salone del Gusto 2006 a Vittorio Leonardi e alla sua azienda: Trota Oro è una piccola azienda trentina fondata nel 1988 con la produzione di trote affumicate ottenute seguendo un’antica ricetta tradizionale adattata per garantire caratteristiche uniche e di elevata qualità. In seguito l’azienda ha ampliato la gamma dei prodotti lavorati: filetto fresco di trota, trota marinata in aceto aromatico, filetto fresco di salmerino alpino e salmerino alpino affumicato e marinato, uova di trota. Il tutto da pesci allevati nelle acque limpide e freddi del Parco Naturale Adamello Brenta e lavorati seguendo rigorosamente il più classico metodo artigianale, senza mai fare uso di sostanze coloranti e conservanti chimici.

Con Vittorio, presso lo stand di Trota Oro nel padiglione del Mercato del Salone del Gusto, abbiamo parlato di diverse cose, tra cui la particolarità rappresentata dall’allevamento e lavorazione del salmerino alpino:

Intervista a Vittorio Leonardi – Trota Oro – 1 (1′37″) >  

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Intervista a Vittorio Leonardi – Trota Oro - 2 (2′16″ ) >  

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Il sito web di Trota Oro >

Tutte le puntate del Reportage sul Salone del Gusto 2006 >

Il Reportage sul Salone del Gusto è di Andrea Bianchi.

BUONO, PULITO E GIUSTO Reportage dal Salone del Gusto 2006: impressioni e interviste Introduzione: i Fichi secchi di Carmignano

Sunday, November 12th, 2006

Folla al Mercato del Salone del Gusto - © Etymo srlRaccontare il Salone del Gusto è un’impresa che non tenterò certo di fare: troppe le impessioni che ti investono nel passare da un Presidio all’assaggio di un prodotto tipico, dal titolo accattivante di un libro nello spazio dell’editoria Slow Food alle luci e ai colori degli stand dei main sponsor, per non parlare delle degustazioni guidate, dei workshop e delle conferenze, o delle chiaccherate con gli espositori che esprimono passione e competenze profonde
Il Salone del Gusto – giunto quest’anno alla sesta edizione (a dieci anni dalla sua ideazione e a vent’anni dalla nascita di Slow Food) e svoltosi a Torino dal 26 al 30 ottobre scorsi – è tutto questo e molto altro ancora. Quest’anno più di altre di volte inoltre il tema ispiratore del Salone - "Buono, Pulito e Giusto" – ha saputo dare all’evento un orientamento pienamente rispondente alle esigenze dei complessi tempi attuali, ponendo l’attenzione su aspetti quali la preservazione della biodiversità, l’etica, la genuinità dei prodotti. (more…)