Archive for February, 2010

I VINI AUSTRIACI A “GUSTO IN SCENA”
Dall’1 al 3 marzo 2010, a Venezia

Sunday, February 28th, 2010

testaI primi tre giorni di marzo le cantine, i cuochi e la gastronomia si incontrano a Gusto in Scena 2010 la manifestazione che si terrà a Venezia presso il Molino Stucky Hilton.

Nato nel 2008, l’evento rappresenta una vetrina sul mondo della ristorazione di qualità.  Da un ingresso unico si entra nel grande foyer del Molino Stucky che ospita I Magnifici Vini e nelle sale ad esso adiacenti le Seduzioni di Gola. L’itinerario prosegue poi al piano superiore dove si tengono le degustazioni di grandi verticali e le presentazioni di vini esteri.  Tra questi si avrà la possibilità di degustare anche i grandi Vini dell’Austria presenti a Gusto in Scena 2010 con un gruppo di 13 produttori a rappresentanza dei territori più significativi del paese: il Burgenland (Hammer, Rust - Nittnaus Anita & Johann, GolsPannonische Weingärtner, GolsHeiling, HalbthurnFranz Heiss, IllmitzJuris, GolsVinum Ferreum, Eisenberg), il Niederösterreich (Schloss Gobelsburg, Gobelsburg - Bründlmayer, Langenlois - Hirtzberger, Spitz - Emmerich Knoll, DürnsteinPrager, Weißenkirchen) e la regione di Vienna (Mayer am Pfarrplatz).

Per l’occasione, il collaboratore ÖWM per l’Italia, Christian Bauer, (degustatore Onav) fornirà una visione completa delle diverse tipologie di vino e delle zone di produzione assistendovi nelle degustazioni e negli incontri con i produttori.

Martedì 2 marzo, alle ore 17.30 speciale appuntamento con una verticale di Riesling austriaci.

Il giornalista Othmar Kiem della rivista austriaca Falstaff guiderà la degustazione di 10 Riesling (dal 1969 al 2003) che permetteranno di sperimentare la longevità di questo grande vitigno che, proprio in Austria trova uno dei suo habitat preferiti. Per partecipare alla verticale è necessario effettuare l’iscrizione.

Confermando la vostra partecipazione a Christian Bauer, tramite mail cb_com@tiscali.it o telefono allo 347 7924413, riceverete un biglietto per accedere gratuitamente a Gusto in Scena 2010 e quindi risparmiare 20,00 Euro. Data la disponibilità limitata è necessario richiedere il biglietto entro il 22 febbraio 2010.

L’appuntamento è quindi per lunedì 1, martedì 2 marzo (dalle ore 11.00 – 19.00) e mercoledì 3 marzo (dalle ore 11.00 – 18.00 ) per le degustazioni che si terranno all’Hotel Molino Stucky Hilton (Giudecca 810, Venezia).

Venite a trovarci per brindare insieme – Prosit!

Per maggiori informazioni:
VINI DELL’AUSTRIA

Christian Bauer
Via Agadir 8a
I-20097 San Donato Mil. (MI)
Tel. +39 347 7924413
cb_com@tiscali.it

MERANO WINEFESTIVAL & GOURMET EURO TOUR 2010
Vienna e Bratislava

Friday, February 26th, 2010

logoMerano1Prosegue il tour europeo del Merano WineFestival & Gourmet. La prima tappa del 2010 toccherà Vienna e Bratislava nei giorni 1 e 2 marzo 2010 per promuovere l’enogastronomia italiana di alta qualità. Lunedì 1 marzo per il sesto anno in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana per l’Austria, Vienna accoglierà i produttori nel centralissimo Palais Niederösterreich in Herrengasse 13. Le eleganti sale saranno teatro di presentazioni, degustazioni guidate e dimostrazioni di cucina dalle ore 13 alle ore 20 con l’ingresso aperto al pubblico dalle ore 16.

Nella Landtagssaal esporranno le loro selezionate produzioni 70 aziende di vino e culinaria provenienti dall’Alto Adige, dalla Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Trentino, Umbria e Veneto.

Nella Rittersaal avranno luogo gli showcooking con piatti della tradizione italiana di Antonio Caputo, chef bi-stellato Michelin della “Taverna del Capitano” di Nerano-Marina del Cantone (NA) e di Pietro Rotolo, che lavora alla “Trattoria Martinelli” del gruppo Barbaro nel Palais Harrach di Vienna.

Nella Herrensaal le degustazioni guidate con Luzia Schrampf, giornalista del Der Standard di Vienna, a tema grandi vini bianchi e rossi d’Italia, vini della Campania, olio d’oliva, Grana Padano.

La conferenza stampa avrà luogo nella Rittersaal alle ore 15 e vedrà l’intervento dell’Ambasciatore d’Italia a Vienna, Massimo Spinetti, del Presidente della Camera di Commercio Italiana per l’Austria, Alfred Mallmann, dell’Assessore all’Agricoltura della Regione Campania, Gianfranco Nappi, del capo-redattore di Falstaff, Klaus Buttenhauser e del Presidente del Merano WineFestival & Gourmet, Helmuth Köcher.

La rinomata rivista austriaca Falstaff è Media partner.

Martedì 2 marzo per la prima volta in collaborazione con la Camera di Commercio Italo-Slovacca, la tappa toccherà Bratislava nel prestigioso Austria Trend Hotel, situato in pieno centro. Un intero pomeriggio dalle ore 15 alle ore 18.30 per conoscere ed assaggiare le prelibatezze gastronomiche e le produzioni enologiche di 57 aziende dall’Alto Adige, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Piemonte, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto.

Alle ore 14 ci sarà la conferenza stampa alla presenza dell’Assessore all’Agricoltura della Regione Campania, Gianfranco Nappi e Presidente del Merano WineFestival & Gourmet, Helmuth Köcher.

La Regione Campania è partner ed è presente in entrambi le capitali con 16 aziende di vino e culinaria. Il coordinamento della partecipazione della Regione Campania è di Mistery Apple Communication in collaborazione con Gourmet’s International.

CITTASLOW IN FESTIVAL
Dinner Music 12

Friday, February 26th, 2010

cittaslowDodici anni di buona musica e buon cibo costituiscono una tradizione ormai consolidata: Cittaslow in festival, in scena ad Orvieto dal 27 febbraio al 17 aprile, ormai è l’evento gastronomico-musicale atteso che trascina con se il meglio dei cibi slow food delle Cittaslow con alcuni dei nomi più noti del panorama jazz e del cantautorato italiano. La novità di quest’edizione è la collaborazione con la condotta Slow Food di Todi e Orvieto e con la città di Todi che ospiterà una parte della manifestazione.
Sabato 27 Febbraio 2010 si inizierà a LA PENISOLA country resort and restaurant, nella splendida cornice del Lago di Corbara, con Positano… il mito in tavola e Ambrogio Sparagna con un viaggio unico nella musica popolare italiana.
Per tutti i sabati di marzo 6-13-20-27 i concerti si svolgeranno nella suggestiva atmosfera della Sala dell’Arengo del Palazzo Comunale di Todi. Per i successivi appuntamenti di aprile: 3-10-17 si ritorna nuovamente a LA PENISOLA.
Un’altra sorpresa è che il fine settimana del 27-28 marzo sarà organizzato un mercatino sulla Piazza del Popolo di Todi con le cittaslow ed altri espositori di prodotti agroalimentari del territorio

Organizzata da Cramst, Comune di Todi, Cittaslow e da Il Palazzo del Gusto l’edizione 2010 ancora una volta non deluderà le aspettative presentando un cast d’eccezione tra musica e raffinatezze gastronomiche. Anche quest’anno sfileranno alcuni dei nomi più noti e importanti del panorama jazz italiano e internazionale selezionati dal direttore artistico Riccardo Stefanini. Sul palco si alterneranno gli artisti del suono, Tullio De Piscopo, Fabrizio Bosso e Irio de Paula, il quartetto di Roberto Gatto, I cluster, il quartetto di Rosario Giuliani, un doppio concerto Paradisi-Casiello e per concludere il trio di Roma, mentre in cucina gli artisti cuochi delle Cittaslow di Positano, Orvieto, Orsara, Greve in Chianti, Todi, Bra e per la prima volta le due città austriache Enns e Hartberg.
Con la regia del Palazzo del Gusto, il patrocinio della Provincia di Terni e del Comune di Orvieto ogni sabato sera dal 27 Febbraio al 17 aprile gli artisti ci faranno assaporare suoni e sapori d’autore

GUIZZI DI GUSTO…A “GUSTO IN SCENA”
TROTA ORO DA PREORE, A VENEZIA!

Wednesday, February 24th, 2010

gusto in scenaDall’1 al 3 marzo Trota Oro vi invita a Venezia,  presso il Molino Stucky Hilton, per la terza edizione di “Gusto in Scena 2010“.

L’evento, vetrina sul mondo della ristorazione di qualità, accosta i Magnifici Vini alle Seduzioni di Gola tra le quali ritroviamo gli stuzzicanti bocconcini di Trota e Salmerino, affumicati o marinati, e le Uova di Trota Oro. Chi ancora non conoscesse la raffinatezza dei prodotti di Trota Oro non può mancare l’occasione di visitare il banco degustazione che si troverà tra le Seduzioni di Gola proprio davanti all’ingresso della manifestazione, accanto alla sala del congresso degli chef.

Oltre agli ingredienti, vi ricordiamo infatti che “Gusto in Scena” fa incontrare le eccellenze enogastronomiche del Paese con l’esperienza e la professionalità di grandi chef italiani e non; chef che potrete vedere all’opera nei tre giorni di Gusto in Scena“.

L’appuntamento è quindi per lunedì 1, martedì 2 marzo (dalle ore 11.00 – 19.00) e mercoledì 3 marzo (dalle ore 11.00 – 18.00 ) per le degustazioni che si terranno all’Hotel Molino Stucky Hilton (Giudecca 810, Venezia).

Vi aspettiamo!

Per maggiori informazioni:
Trota Oro
Loc. Isolo 1 – 38070
Preore (TN)
Tel. 0465.322773
Fax. 0465.329547
info@trotaoro.it

PONTE DEI SAPORI
Il prodotto tipico è servito

Tuesday, February 23rd, 2010

pontesaporiMentre l’inverno se ne va e si avvertono i primi tepori di primavera irrompono le fragranze del Ponte dei Sapori.
Nella Bassa Parmense, tra barchesse, casolari e fontanili, rocche e pievi, seguendo il corso del fiume Taro, per tre fine settimana, sabato 27 febbraio e domenica 28 a Trecasali; sabato 27 e domenica 28 marzo a San Secondo e sabato 17 e domenica 18 aprile a Fontevivo l’ospitalità è di casa.
Un lungo festival culturale ed enogastronomico adatto a grandi e piccini, che cucina le eccellenze del territorio e propone la riscoperta delle tradizioni locali, gli antichi mestieri contadini, il folclore della zona. Tra esposizioni e mercatini biologici, cene e degustazioni, dimostrazioni gastronomiche e artigianato artistico da tutta Italia i nostri prodotti genuini – Parmigiano Reggiano, Culatello, Fiocchetto, Violino, Fortanina, Spalla di San Secondo, Oca, Zucchero, Polenta, Bargnolino – vi solleticheranno il palato.
La gola sarà soddisfatta e il passo sarà lieto incamminandovi lungo Il Ponte dei Sapori immersi nel fascino della campagna.
Una festa del gusto che offre tanti eventi: cortei, cene, degustazioni, manifestazioni all’aperto come la lavorazione in piazza del maiale, del Parmigiano con il campionato del taglio, la lavorazione della polenta e dell’oca, dimostrazioni di creazioni di zucchero e decorazioni di alta pasticceria. Ci saranno mostre-mercato e mercatini biologici con stand da tutte le regioni d’Italia, artigianato locale, musica, presentazioni di ricettari, cacce al tesoro, visite guidate a castelli e caseifici.

STOP ALLA CUCINA MOLECOLARE
Firmata l’Ordinanza in difesa di una gastronomia tradizionale,
legata alla cultura italiana e ai prodotti naturali

Monday, February 22nd, 2010

molecolare fonte: Wikimedia CommonsE’ di questi ultimi giorni la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’Ordinanza in difesa di una gastronomia tradizionale, legata alla cultura italiana e ai prodotti naturali. Ora è quindi ufficiale: la moderna «cucina molecolare» deve stare molto attenta a quello che utilizza.

La vicenda venne sollevata quasi un anno fa da Striscia la Notizia ed ora, con i lenti movimenti della burocrazia italiana si è arrivati alla legge che vieta agli chef – scienziati di fare della chimica l’ingrediente “segreto” dei loro manicaretti.

Contro gli additivi della cucina molecolare si è battuto il sottosegretario alla Salute Francesca Martini: «...con questa ordinanza abbiamo voluto garantire la sicurezza degli alimenti che vengono somministrati ai nostri cittadini in qualsiasi ristorante o esercizio pubblico. Abbiamo vietato la detenzione e l’utilizzo di qualsiasi sostanza in forma gassosa, ad eccezione degli additivi che sono stati autorizzati a livello comunitario e non hanno limitazioni d’uso in quanto estremamente sicuri».

Secondo il provvedimento i ristoratori dovranno quindi controllare le caratteristiche delle sostanze e degli ingredienti impiegati nella preparazione dei pasti ed informare adeguatamente il consumatore, in particolar modo per quanto riguarda la possibile presenza di allergeni.

Tutti d’accordo – ristoratori compresi – per quanto riguarda la trasparenza nei confronti del consumatore, ma il presidente della Fipe Edi Sommariva teme un eccessivo allarmismo da parte dei consumatori che, proprio a causa della norma potrebbero diventare troppo diffidenti nei confronti di ciò che gli viene presentato nel piatto visto che le sostanze vietate dall’ordinanza erano già bandite dalla legge e quindi non si potevano usare nemmeno in precedenza: «Non vorrei poi – aggiunge il presidente della Fipe – che a un piatto consumato al ristorante si applichino le stesse norme ed etichette di un qualunque prodotto industriale».

Voi cosa ne pensate? Un’eccessiva normativizzazione gastronomica può portare all’omologazione dei gusti? Il dibattito è aperto…

Jessica Ceotto

NEBBIOLO PRIMA 2010
Alba, 16-20 maggio

Monday, February 22nd, 2010

nebbiolocorkDal 16 al 20 maggio presso il Palazzo Mostre e Congressi di Alba 2010 una panoramica completa dei volti del Nebbiolo nel suo territorio per una full immersion nlle nuove annate; Barolo 2006 e Riserva 2004, Barbaresco 2007 e Riserva 2005, Roero 2007 e riserva 2006 presentate in anteprima.

E non mancheranno le novità: l’organizzazione di sessioni didattiche dedicate ad appronfondire i caratteri delle emnzioni geografiche aggiuntive in collaborzione con il Consorzio di tutela Barolo, Barbaresco, Alba, Langhe e Roero e seminari guidati da storici vignaioli e grandi sommeliers.

Nebbiolo Prima, raccoglie il testimone di Alba Wine Exhibitions, dopo 14 anni l’associazione Albeisa ha deciso di rinnovare il format.

WE WINE
Nuovi orizzonti per le eccellenze Italiane

Friday, February 19th, 2010

wewineValorizzare le potenzialità dell’Italia, partendo dalle prerogative di un territorio dalle innumerevoli risorse. È quanto emerge dal progetto WeWine firmato dal Gruppo Life di Rimini, realtà affermata a livello nazionale nel settore della distribuzione vino. Il piano, che sarà presentato di nuovo alla stampa e agli addetti ai lavori sabato 27 Febbraio alle ore 9 a Roma, è basato su un accurato studio di fattibilità e prevede l’apertura di ben 150 punti vendita in Italia in cui saranno presenti le eccellenze dei vini italiani, accostate ai prodotti tipici provenienti da tutte le regioni della penisola.

Il primo piano di distribuzione che prevede per ogni singola referenza venduta un piano di garanzie sui pagamenti attraverso fideiussioni bancarie.

Un progetto finalizzato all’attestazione dei migliori vini italiani, selezionati dal Gruppo Life, attraverso un piano che intende incoraggiare gli investitori diminuendo il relativo rischio d’impresa e aprendo nuovi e importanti orizzonti per i produttori vitivinicoli.

I punti vendita che nasceranno dal progetto “WeWine” conteranno sulla produzione delle eccellenze del territorio Italiano.

Un investimento in termini di visibilità per le aziende aderenti che, tra l’altro, potranno contare su studi specifici, quali una dettagliata analisi di successo del progetto in una specifica area, la progettazione e l’esecuzione di una campagna di comunicazione e di marketing mirate, un continuo controllo di garanzia, oltre alla fondamentale peculiarità dell’esclusività di zona.

Per la partecipazione al meeting: 0541 340619

TERRE DI VITE
Vino, Volti, suoni, immagini e parole

Thursday, February 18th, 2010

terrediviteAl Castello di Levizzano (Modena) il 27 febbraio torna Terre di Vite, manifestazione enologico-culturale itinerante che ha come filo conduttore la sostenibilità come modello di vita, di produzione e di consumo. In calendario, degustazioni enologiche di alcuni tra i migliori produttori italiani, un convegno sul tema della decrescita e consumo etico, una lezione sul senso e l’essenza del vino, mostre di pittura e fotografia, insieme ad emozionanti performances artistiche.

Nei suggestivi ambienti del Castello si potranno degustare vini da realtà produttive d’eccellenza, da Piemonte e Lombardia, Calabria, Basilicata,Toscana, Marche e naturalmente dall’Emilia. Non mancheranno produttori di specialità enogastronomiche modenesi, come l’aceto balsamico tradizionale di Modena, il nocino ed altre prelibatezze.

Il Castello è una sede ideale per Terre di Vite, ricca di storia e di leggende: il pubblico avrà occasione di scoprire, freschi di un recente restauro, tesori come le cinquecentesche Stanze dei vescovi, caratterizzate da soffitti lignei e affrescati, il Palazzo feudale e la Torre matildica, così chiamata perché costruita per volere di Matilde di Canossa.

Sarà possibile visitare l’intero complesso, inclusa la mostra permanente di attrezzature per la viticoltura.

GUSTO IN SCENA
Venezia, 1-3 marzo

Wednesday, February 17th, 2010

ALL_bicchiereA “Gusto in Scena” dall’1 al 3 marzo a Venezia al Molino Stucky Hilton sarà protagonista anche Slow Food,  che presenterà i presidi del Pomodoro del Piennolo del Vesuvio, la Robiola di Roccaverano e la Gallina Padovana, abbinati ad altrettanti grandi chef: Alfonso Caputo (due stelle Michelin) per il Pomodoro del Piennolo del Vesuvio, Luisa Valazza (tre stelle Michelin) per la Robiola di Roccaverano e Corrado Fasolato (due stelle Michelin) per la Gallina Padovana. Gusto in Scena, ideato dal giornalista Marcello Coronini è la prima manifestazione in Europa che unisce tre eventi in uno: Chef in Concerto, il Congresso gastronomico, I Magnifici Vini, il banco d’assaggio di una selezione elitaria di circa 100 cantine di tutto il mondo, e Seduzioni di Gola, la rassegna dedicata ai prodotti gastronomici di qualità. “Tre eventi in uno” questa è l’unicità di Gusto in Scena che metterà a stretto contatto tre mondi correlati fra loro che difficilmente s’incontrano.

VINO NOBILE
Al Museo Civico di Montepulciano

Tuesday, February 16th, 2010

MONTEPULCIANOIl Museo Civico – Pinacoteca Crociani di Montepulciano aprirà le porte al mondo del vino e sarà teatro e luogo di incontro tra produttori e appassionati di Vino Nobile. Saranno 30 le aziende che giovedì 18 febbraio animeranno l’Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano presentando ad oltre 150 giornalisti provenienti da tutto il mondo i migliori vini del territorio con uno sfondo unico, quello del museo che ospita reperti archeologici e opere di straordinaria rarità. Per un territorio ricco di suggestioni culturali come quello di Montepulciano, dove la storia stessa della comunità, fin dalle sue origini più remote, si intreccia con quella della produzione agricola, il rapporto tra vino e arte è intenso e consolidato.
Il Consorzio che riunisce i produttori del Vino Nobile di Montepulciano, pregiato rosso a denominazione di origine controllata e garantita (DOCG), è impegnato da anni nella valorizzazione del patrimonio artistico e nella sua tutela.