ALLA SALUTE! Dal 6 al 22 giugno nei comuni dell’Oltrepo pavese

alla-salute.pngTre weekend di buon umore, di buone letture, di buon vino nelle zone dell’ Oltrepo con il Festival Alla Salute! Dopo il successo della prima edizione a Broni, tre sono i Comuni che ospitano la manifestazione, Casteggio, Stradella e Broni, nei fine settimana dal 6 al 22 giugno.

Il vino sarà uno dei protagonisti del Festival, il 6 e 7 giugno alla Certosa di Casteggio: il “Vino in rima” nello spettacolo di Alarico Salaroli e Susanna Marcomeni, con le musiche di Gerardo Balestrieri; il vino che ha cambiato la vita di Francesco Moser, Marina Coppi e Aldo Coppola; le cantine e i luoghi di degustazione nella mostra “Architettura e vino”, in collaborazione con Electaarchitettura .

Alla Salute! lo fa a modo suo: salute e sport sono gli altri protagonisti del Festival. A Stradella, in Piazza della Torre, il 14 giugno, storie di grandi campioni nel monologo “Bambini infiniti e altre storie”, tratto dai libri di Emanuela Audisio, con Sebastiano Somma e Daniela Morozzi, musiche di Gianni Mimmo. Di fragilità e grandezza dei campioni dello sport si parla il giorno dopo nella tavola rotonda con Marco Mathieau, Eddy Ottoz, Giuseppe d’Onofrio, Paolo Sollier e Emanuela Audisio.

Rino Tommasi, Bruno Pizzul e Lea Pericoli inaugurano la mostra “Lo sport e la dolce vita“, fotografie inedite dell’archivio di Giuseppe Palmas, scattate tra il 1950 e il 1965 ai campioni dello sport dell’epoca, da Pelè a Cesare Maldini, Tiberio Mitri a Silvio Piola.

A Broni, il 20, 21 e 22 giugno in Piazza del Municipio, si celebra il 30° anniversario dei Mondiali di Argentina ’78, con lo spettacolo sul leggendario allenatore César Luis Menotti, scritto da Marco Ciriello e interpretato da Gigio Alberti, “Argentina Goodbye”. Tifo, calcio e dittatura sono i temi della tavola rotonda con Nando dalla Chiesa, Gian Paolo Ormezzano, Darwin Pastorin, César Luis Menotti ed Estela Carlotto (fondatrice delle nonne di Plaza de Mayo).

Alla Cantina Sociale, invece, in mostra una selezione di video d’arte da una collezione privata: “Videogame” presenta i lavori di Marco Belfiore, Marta Dell’Angelo, Stefano Lupatini, Greta Matteucci, Mika Rottemberg.

Comments are closed.