Archive for the ‘agenda’ Category

TRENTODOC ON THE ROADS
Bollicine lungo le Strade del Vino
e dei Sapori del Trentino

Tuesday, November 23rd, 2010

trentodocCreazioni enogastronomiche, sfiziosi aperitivi, brindisi, visite in cantina ed incontri con i produttori…..una festa “on the roads” a tutto TRENTODOC.

Dal 25 novembre al 9 gennaio, lungo i percorsi tracciati dalle Strade del Vino e dei Sapori del Trentino potrete immergervi nell’effervescenza delle bollicine trentine.

Nella calda atmosfera di festa saranno gli chef dei ristoranti e degli agriturismi a sorprendervi con piatti e creazioni culinarie studiate appositamente per esaltare le caratteristiche dello spumante metodo classico TRENTODOC, mentre wine bar e suggestivi rifugi vi accoglieranno ogni giovedì con Happy TRENTODOC, proposte di aperitivo tutte giocate sulle bollicine trentine (continua a leggere su Strada del Vino e dei Sapori Trento Valsugana).

AL VIA LA XII EDIZIONE DI EIN PROSIT
18<22 novembre 2010, Tarvisio e Malborghetto

Thursday, November 18th, 2010

EINPROSITDal 18 al 22 novembre 2010 i palati raffinati si danno appuntamento a Tarvisio e Malborghetto per la dodicesima edizione di Ein Prosit, una delle manifestazioni enogastronomiche più importanti del Friuli Venezia Giulia che anche quest’anno viene organizzata dal Consorzio Promozione Turistica del Tarvisiano, di Sella Nevea e di Passo Pramollo in collaborazione con l’Agenzia TurismoFVG.

Grazie alla posizione geografica del comprensorio del Tarvisiano, Ein Prosit è un evento che richiama appassionati da tutta Italia e dalle vicine Austria e Slovenia grazie a un programma che presenta il meglio della produzione enogastronomica nazionale e internazionale, con una particolare attenzione ai prodotti del Friuli Venezia Giulia.
Le giornate di Ein Prosit si svilupperanno attraverso degustazioni guidate, incontri, laboratori dei sapori, itinerari del gusto e la mostra assaggio che avrà luogo nelle sale del cinquecentesco Palazzo Veneziano di Malborghetto.

La mostra assaggio: Riuniti nella suggestiva cornice del Palazzo Veneziano di Malborghetto, nei giorni 20 e 21 novembre 2010, circa 160 aziende enogastronomiche rappresentate dai produttori, nelle rispettive sezioni “Vigneto” e “Culinaria”, offriranno al visitatore la possibilità di assaggiare e di degustare il meglio della loro produzione.
La mostra sarà aperta sabato 20 e domenica 21 novembre dalle 10.00 alle 19.00. Il costo dell’ingresso è di 25 euro.

Le degustazioni guidate: durante il week-end nel Palazzo Veneziano di Malborghetto sede della Mostra-Assaggio, si terranno le “Degustazioni Guidate”, gioioso e seguito appuntamento con il meglio dell’enologia nazionale e internazionale. Le degustazioni curate da Sandro Sangiorgi, saranno un percorso di sei incontri accomunati dal titolo “Degustiamo con Porthos”, una due giorni alla scoperta del senso di partecipazione del sapore e come i vini naturali stanno rivoluzionando l’espressione gustativa e la durata delle sensazioni finali. Curate da Gianluca Mazzella, fra le altre, due degustazioni dedicate a due dei vitigni italiani più rappresentativi, il Sangiovese, dalle cui uve si producono il Brunello di Montalcino e il Chianti fra gli altri, e il Nebbiolo con le cui uve si producono il Barolo e il Barbaresco.

Gli incontri: tematiche di attualità legate al mondo del vino, invece, saranno gli argomenti di cui si parlerà nel corso delle tavole rotonde della sezione “Incontri” di Ein Prosit. Nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 novembre, Aurora Endrici (Donne del Vino FVG) coinvolgerà il pubblico con le appassionanti testimonianze di alcuni produttori che racconteranno e faranno degustare i loro vini. Previsto, inoltre, l’ormai consueto appuntamento con le “Golden Star” della guida ViniBuoni d’Italia edita da Touring Club Editore.

I laboratori dei sapori: Bepi Pucciarelli (tra gli ideatori della manifestazione Alpe Adria Cooking), Paolo Marchi (ideatore di Identità Golose e del Congresso Italiano di cucina d’autore) e Daniele Savi (ironico e provocatore “pArtigiano dei Sapori”) accompagneranno il pubblico, nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 novembre, in un viaggio allettante fra i profumi e i sapori del nostro paese, proponendo appetitosi abbinamenti cibo-vino, con vere e proprie escursioni che abbracceranno tutto l’eccellente patrimonio enogastronomico regionale e nazionale.

Gli itinerari del gusto: Grazie alla collaborazione con Emanuele Scarello Presidente dell’Associazione “Jeunes Restaurateurs d’Europe”, anche quest’anno gli ospiti di Ein Prosit godranno della presenza di prestigiosi chef, impegnati a presentare la loro cucina abbinata ai grandi vini del Friuli Venezia Giulia.
Sono previste tre serate imperdibili al Ristorante Edelhof di Tarvisio che vedrà alternarsi, fra venerdì e domenica, Chicco Cerea del Ristorante “Da Vittorio” di Brusaporto, Davide Scabin del Ristorante “Combal.Zero” di Rivoli e il gradito ritorno a Tarvisio di Mauro Uliassi del Ristorante “Uliassi” di Senigallia.
Alberto Tonizzo del Ristorante “Ferarut” e Antonia Klugmann del Ristorante “Antico Foledor” saranno, inoltre, saranno di scena rispettivamente venerdì 19 e sabato 20 al ristorante dell’albergo Valbruna Inn di Valbruna. Giovedì 18 novembre sono previsti due appuntamenti: Fabrizio Nonis, Franco Cazzamali e Simone Fracassi interpreteranno i loro bolliti in una serata dal titolo “Passioni carnali: il bollito è servito”, mentre per la serata dedicata alla pizza, arriverà a Tarvisio un vero e proprio maestro: Enzo Coccia della “Pizzaria La Notizia” di Napoli.

La cucina della Valcanale e i vini autoctoni: Come ogni anno, molto articolata è anche la proposta della ristorazione del Tarvisiano: grazie alla creatività dei ristoratori, con i “menu assaggio” gli ospiti potranno scegliere fra diversi menu che saranno proposti in abbinamento ai vini delle aziende presenti a Ein Prosit.

Per partecipare alle degustazioni guidate, ai laboratori dei sapori e agli incontri è necessario prenotarsi contattando il numero +39 0428/2392 o scrivere a info@einprosit.org.

POMMERY WINTERTIME E’ LO CHAMPAGNE PIU’ VOTATO A “PANELLE & CHAMPAGNE”

Tuesday, November 16th, 2010

champagneWintertime di Pommery è stato lo champagne più votato dai partecipanti a “Panelle & Champagne” la manifestazione organizzata dal giornale on line Cronachedigusto.it (diretto da Fabrizio Carrera) e dal circolo TeLiMar (presieduto da Marcello Giliberti).

Al secondo posto il De Sousa & Fils – Brut Tradition e al terzo il Taittinger – Nocturne. Questo il responso degli oltre 300 partecipanti tra appassionati e addetti ai lavori alla serata che hanno potuto assaporare le bollicine di 36 diverse etichette di 25 maison francesi in abbinamento al cibo “da strada” palermitano, le panelle, ma anche a fritture di ortaggi e al gustoso foie gras fornito dall’azienda Rougié. Tra i votanti ad aggiudicarsi la magnum dello champagne più votato è stata Bianca Lo Cascio.

L’iniziativa, sponsorizzata da Fiat Center Palermo, Banca Nuova, Caraiba, Alessi, Auto Europa, Barbera, Colori del Sole, Evian, Rougié, Selecta, Caffè Spinnato e Zeta Printing ha visto la partecipazione delle maison: Ayala, Baron-Fluenté, Brochet-Hervieux, Bruno Paillard, Camille Savès, Claude Cazals, De Sousa & Fils, Duval-Leroy, Fleury Père et Fils, Franck Pascal, Jacquesson, Jean Milan, Jean Pernet, Joseph Perrier, Mandois, Marie Le Brun, Perrier Jouet, Philizot and Fils, Pierre Moncuit, Pommery, Steinbrück, Taittinger, Tarlant, Tenuta Setteponti, Veuve Doussot.

VIAGGIO DI SAPORI
DAGLI APPENNINI ALLE ALPI

Tuesday, November 16th, 2010

BottiVenerdì 19 novembre, sarà una serata speciale in cui si incontreranno i prodotti e le storie di 2 Strade del vino e dei sapori: quella dell’Appennino Bolognese e quella delle Colline Avisiane, Faedo, Valle di Cembra.

La serata inizierà (presso la Cantina di LA Vis) alle ore 19.00 con un Aperitivo“spumeggiante”: i produttori emiliani vi acconteranno e vi faranno assaggiare le loro specialità: dallo squacquerone al prosciutto, dal pane di grani antichi al tartufo.

Le bollicine del TRENTODOC di Abate Nero, Azienda Agricola Zeni, Cantine Monfort e il Filii dell’Azienda Agricola Pojer e Sandri ed i loro produttori vi accompagneranno durante questo momento di festa.

Continueremo poi con una cena preparata a 6 mani da 3 chef trentini in cui assaporeremo i prodotti dell’Appennino abbinati a vini selezionati.

Maria Nardin de La Locanda del Passatore di Faver, Renata Bazzanella della Pensione Maria “Turismo Rurale” di Piscine di Sover, e Marco Bortolotti del Ristorante Vecchia Segheria di Baselga di Pinè ci prepareranno:

Tagliatelle di pasta fresca al tartufo bianco
Müller Thurgau Vigna delle Forche 2009 della Cantina Valle di Cembra
Crespella di farina di kamut con la ricotta emiliana bio e le ultime erbe autunnali
Pritianum 2008 della Vignaiolo Fanti
Filetto in crosta di polvere di porcini secchi e maggiorana con purea di sedano rapa, verza stufata e ristretto di carne al Barbera
Barbera dell’Azienda Agricola I Cappucci
Millefoglie di ricotta emiliana bio su zuppetta di pere
Pinze, raviole, zuccherini e altri dolci emiliani
Pignoletto passito Colline Marconiane dell’Azienda Agricola I Cappucci.

Costo della serata: € 35,00 bevande incluse.

Scarica la locandina dell’evento.

Per info e prenotazioni: Strada del vino e dei sapori Colline Avisiane, Faedo, Valle di Cembra, tel. 0461-680117, cell. 345-7054561, info@stradadelvinoedeisapori.it,

CALICI NEL MONDO ANTICO
19-20 novembre 2010

Tuesday, November 16th, 2010

pie

Un’iniziativa importante in grado di destagionalizzare il turismo e rilanciare il magnifico centro storico di Bisceglie, cittadina pugliese della Provincia di Barletta – Andria –Trani: questo l’intento degli organizzatori della seconda edizione diCalici nel Borgo Antico che si terrà il 19 e 20 novembre prossimi.

La suggestiva cornice del vecchio borgo, vero e proprio cuore del paese, rappresenta con le sue caratteristiche viuzze e piazzette la location ideale per le manifestazioni legate alla cultura, al turismo e alla promozione delle specialità culinarie della Regione.
Il territorio, che vanta una storia antica e nobile, era abitato sin da epoche remote, come testimoniato dai dolmen, e si è arricchito nei secoli dall’avvicendarsi di più dominazioni straniere: dai Normanni di Roberto il Guiscardo agli Angioini, dagli Aragonesi ai Borboni del glorioso Regno delle due Sicilie, ognuna delle quali ha lasciato tracce significative nel notevole e complesso patrimonio artistico tutt’oggi godibile nel territorio, e meta di continue visite turistiche.

In questo contesto, l’evento “Calici nel Borgo Antico” è destinato a richiamare sia l’attenzione di intenditori ed estimatori di vino, che di turisti e curiosi di tutta Italia. Le pregiate qualità di vini proposte dalle cento cantine vinicole della Puglia presenti, accompagnate dai prodotti gastronomici della tradizione locale, saranno degustate all’interno di portoni storici (solitamente riservati alla fruizione di privati) che sveleranno i propri tesori architettonici, divenendo un elegante palcoscenico.
Al contempo, spettacoli di arte venatoria, rappresentazioni di gruppi medievali in costume, danze e musica dal vivo allieteranno i visitatori in un clima di festa e convivialità.

In questo modo, l’iniziativa organizzata dall’”Associazione Borgo Antico Bisceglie” punta a rappresentare il principale momento di promozione e commercializzazione diretta dei vini prodotti in Puglia.

Ingresso libero.

Per informazioni è possibile rivolgersi al numero 080.3960970 oppure visitare il sito internet www.calicinelborgoantico.it.

DEGUSTARE LA STORIA
Degustazioni risorgimentali
al Castello Sonnino

Tuesday, November 16th, 2010

fronte cartolina storiaAl Castello Sonnino nei mesi di ottobre, novembre, dicembre si terrà un percorso di avvicinamento ai festeggiamenti dei 150 anni dell’Unità d’Italia, promosso dal Castello Sonnino con la collaborazione dello studio Melarancia di Firenze e Slow food Empolese-Valdelsa e con il contributo della Fondazione Banca del Chianti Fiorentino.

Un evento originale, per prepararsi alle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità Italia, che coniuga, in modo nuovo, storia politica, cultura e vino. Tre serate a tema storico, di profilo divulgativo e dunque rivolte a tutti, nelle quali sarà narrata la storia di Sidney Sonnino, già Presidente del Consiglio e Ministro degli Esteri durante la Grande Guerra, che dimorò presso il Castello negli anni in cui ricoprì gli importanti ruoli politici, intrecciandola alla storia e alla degustazione dei vini “Sonnino” e la presentazione di prodotti tipici di Piemonte, Toscana e Sicilia a cura di Slow food Empolese – Valdelsa. Incontri di storia e occasioni conviviali, dunque, che daranno vita ad un ciclo di ‘degustazioni di storia risorgimentale’ e offriranno l’occasione di conoscere un patrimonio culturale importante che per la prima volta apre ad un pubblico di non addetti ai lavori, secondo una prospettiva nuova e un linguaggio capace anche di divertire e intrattenere.
Nelle antiche stanze del Castello si trovano, infatti, l’archivio personale e il fondo librario dello statista Sidney Sonnino, oltre a documenti archivistici aggregati relativi all’attività di fattoria che testimoniano la politica agricola e la cultura contadina di tutto il territorio circostante. Tali materiali sono ritenuti dagli storici essenziali per ricostruire le vicende dell’Italia liberale dagli anni sessanta dell’Ottocento alla fine della prima guerra mondiale.

Storia, cultura agricola e società italiana saranno oggetto anche di altri importanti progetti che sono in cantiere per l’anno 2011, in collaborazione con Slow food Toscana.

Gli incontri saranno tenuti da Christian Satto, giovane storico dell’Università degli studi di Firenze, che illustrerà alcuni momenti della vita di Sidney Sonnino e del Castello, con particolare attenzione al ruolo politico da lui ricoperto e al rapporto con il territorio. Il barone Alessandro De Renzis Sonnino sarà presente alle serate e potrà dare il suo contributo arricchendo di aneddoti la storia del luogo e della famiglia, accompagnato da Samuele Mammoli, direttore tecnico dell’azienda agricola del Castello, che racconterà la genesi dei vini Sonnino, dalle colture, ai vitigni, alle cantine fino alla degustazione, creando uno spaccato sul passato e sul presente.
Durante ogni serata sarà affrontato un tema storico e saranno degustati vini sempre diversi, dai più semplici a quelli più pregiati. Le serate si svolgeranno tra le sale del Castello e le antiche cantine. L’ultimo incontro si concluderà con la visita alle stanze/museo dove il politico visse e lavorò.

Gli incontri saranno caratterizzati da un taglio divulgativo che prevede l’utilizzo della documentazione e della raccolta fotografica conservate a Montespertoli preparati per l’occasione dal curatore dell’Archivio Roberto Baglioni e con l’ausilio di supporti informatici (presentazione power point), spezzoni di filmati e oggetti originali al fine di coinvolgere il più possibile la platea. La figura di Sonnino verrà delineata rispettando una periodizzazione cronologica distinta in tre fasi: la giovinezza (frequentazioni e formazione, inchiesta in Sicilia, problemi delle campagne); da Sindaco a Ministro a Presidente del Consiglio (la politica locale, le prime esperienze ministeriali, l’opposizione di Giolitti); la maturità (la Grande Guerra e il ministero degli esteri; Sonnino senatore e la fine del suo sogno sull’Italia liberale). Ovviamente si terrà conto della dimensione intellettuale e letteraria di Sonnino ricordando alcune delle principali esperienze nel campo pubblicistico quali “La Rassegna Settimanale” e “Il Giornale d’Italia”.

DEGUSTAZIONI DI STORIA RISORGIMENTALE AL CASTELLO SONNINO
29 ottobre, 19 novembre, 17 dicembre 2010
ore 21,00
Castello Sonnino
Via Volterrana Nord 6/A
Montespertoli

CALENDARIO DEGLI INCONTRI
1° incontro venerdì 29 Ottobre ore 21,00

Il primo incontro disegna la storia del Risorgimento italiano nei suoi momenti cardine, dando il quadro/contesto di riferimento per comprendere la figura di Sidney Sonnino e la Montespertoli dell’inizio del Novecento, facendo emerge una fotografia della società agricola e vitivinicola del tempo.

2° incontro venerdì 19 Novembre ore 21,00
Sidney Sonnino: Sindaco di Montespertoli e Presidente del Consiglio. Vita, aneddoti, politica e curiosità nella vita del Castello.

3° incontro venerdì 17 Dicembre ore 21,00
La prima guerra mondiale. La firma del trattato di Londra. Gli anni del ritiro dalla vita politica. La morte. L’incontro si concluderà con la visita nelle stanze-museo del Castello: il pubblico avrà modo di vedere i luoghi ancora intatti in cui ha vissuto.

NB: il contenuto di questi incontri potrà subire modifiche.

Gli incontri sono aperti a tutti, con numero minimo di 20 persone e un massimo di 60.
Costo pacchetto 3 incontri con degustazioni: 50,00 euro. Costo singolo incontro: 20,00 euro. Sconto soci Slow Food e Banca del Chianti Fiorentino e Monteriggioni.
Necessaria la prenotazione entro il 25 ottobre 2010.

Info:
Castello Sonnino
Tel. 0571609198
info@castellosonnino.it

CONCORSO RIESLING, VINCE
LA CANTINA LA VIS-VALLE DI CEMBRA

Tuesday, November 16th, 2010

logoÈ il Trentino DOC Riesling Renano Simboli 2009 della Cantina La Vis/Valle di Cembra il miglior Riesling d’Italia. Questo il risultato del Concorso nazionale Riesling, iniziativa promossa nell’ambito della sesta edizione delle Giornate del Riesling Naturno. Le premiazioni si sono tenute sabato sera al teatro Puccini. Secondo gradino del podio per il Südtirol Eisacktaler Riesling 2009 del Köfererhof, altri 13 etichette sulle 18 citate in classifica provengono dall’Alto Adige, terra d’elezione in Italia per questo vitigno.

Il festival Giornate del Riesling Naturno prosegue con altre iniziative fino al 20 novembre.

La classifica finale:

CONCORSO NAZIONALE RIESLING
1. Cantina La Vis/Valle di Cembra Trentino DOC Riesling Renano Simboli 2009
2. Kerschbaumer Günther, Köfererhof Südtirol Eisacktaler Riesling 2009
3. Familie Aurich, Weingut Unterortl Castel Juval Riesling 2009
3. Azienda Agricoli Molinelli Oltrepó Pavese Arviná 2009
4. Landesgut Kellerei Laimburg Südtiroler Riesling DOC 2009
4. Familie Aurich, Weingut Unterortl Castel Juval Windbichel 2009
5. Vinnaioli Jermann Riesling delle Venezie 2009
5. Hannes Baumgartner, Strasserhof Südtiroler Eisacktaler Riesling 2009
5. Kellerei St. Michael / Eppan Südtiroler Riesling “Montiggl” DOC 2009
6. Huber Andreas, Pacherhof Südtiroler Eisacktaler Riesling 2009
6. Pliger Peter, Kuenhof Südtiroler Eisacktaler Riesling Kaiton 2009
6. Eisacktaler Kellerei Südtiroler Eisacktaler DOC Aristos
7. Ettore Germano Langhe DOC Bianco Herzu 2009
7. Istituto Agrario San Michele all’Adige Riesling Monastero Trentino DOC 2009
8. Weingut Schloss Rametz Südtiroler Riesling 2009 DOC
8. Ignaz Niedrist Südtiroler Riesling “Berg” 2009
9. Franz Pratzner, Weingut Falkenstein Südtirol Vinschgau Riesling 2009
10. Weinkellerei H. Lun Südtiroler Riesling DOC 2009.

Per maggiori informazioni:
Gourmet’s International
via B. Johannes-Str. 9, 39012 Meran/o (BZ)
Tel. +39 0473 210011 – Fax +39 0473 233720
press@gourmetsi.com

TERRA E LIBERTA’ / CRITICAL WINE
Il 13>14 novembre a Genova

Thursday, November 11th, 2010

critical-fileL’onda d’urto dei nuovi movimenti che si propaga dai territori del nostro Paese sarà avvertita e convertita in nuova forma di energia il 13-14 novembre 2010 a Genova per la VI edizione di Terra e Libertà/Critical Wine.

Il Laboratorio Sociale Buridda di Via Bertani 1 sarà l’epicentro di nuovi sismi, di nuove pratiche che riportano l’uomo alla natura e non contro-natura. Saranno presenti alcuni abitanti di Pescomaggiore (AQ) che racconteranno come attraverso forme di autoproduzione dal basso stiano uscendo dall’emergenza terremoto costruendo con le loro mani un Ecovillaggio costituito da sette abitazioni in legno e paglia totalmente autosufficienti dal punto di vista energetico, senza attendere il progetto-case del governo che avrebbe provocato l’esodo e la fine di quella comunità  http://eva.pescomaggiore.org/

Un’ altra realtà dirompente è quella della Ragnatela 50 produttori della Campania che una volta al mese “si impadroniscono “di uno spazio TAZ” (Zona Temporaneamente Autonoma) in luoghi o quartieri simbolo dove si svolge La Fiera delle Soluzioni  Immaginarie , un incontro tra i produttori e con i consumatori, la sperimentazione di un modello che  impegna entrambi al fine di eliminare i passaggi intermedi valorizzando i rapporti sociali, il piacere ed il gusto http://www.ragnatela.noblogs.org/ . Anche loro come tante altre realtà presenti contribuiranno per due giorni a scuotere “vecchie costruzioni” ormai incrinate. Ma Terra e Libertà/Critical Wine  è anche il canto della terra verso il cielo e cioè il Vino come lo definiva Luigi Veronelli e allora ecco i nostri “poeti viticoltori” quest’anno 40 da tutta Italia, che ci faranno degustare i loro prodotti unici e irripetibili e poi le birre artigianali, la cucina aperta tutto il giorno e la musica per sognare e un sacco a pelo per dormire.

Programma e info www.criticalwinegenova.org

MERANO WINEFESTIVAL, NUMERI A TRE ZERI PER L’EDIZIONE 2010.

Thursday, November 11th, 2010

untitledLunedì 8 si è chiusa l’edizione 2010 del Merano WineFestival, che ha radunato nella città termale migliaia di winelovers e appassionati gourmand.

Questa 19ª edizione del WineFestival, dopo quattro intense giornate, passa agli archivi con numeri di tutto rispetto. Oltre 4500 i visitatori e più di 330 i giornalisti giunti da tutto il mondo appositamente per degustare i “nettari” proposti dai 664 produttori italiani e stranieri selezionati, e per poter parlare con loro per conoscere e approfondire la storia delle aziende e le caratteristiche dei loro prodotti.

Ottimi i riscontri in termini di pubblico e stampa anche per bio&dynamica la giornata interamente dedicata ai vini bio, e per Culinaria spazio di vere delizie con chicche gastronomiche fra le più ricercate dall’Italia e dal mondo.
Helmuth Köcher, patron del Festival, si dichiara soddisfatto di essere riuscito anche quest’anno a rispettare gli obiettivi dell’evento fin dal 1992, ovvero proporre agli appassionati solo l’eccellenza, quanto di meglio il panorama italiano e internazionale può offrire.

Ora l’appuntamento è con il ROMA VINOEXCELLENCE & MERANO WINEFESTIVAL che dal 5 al 7 febbraio 2011, evento internazionale che raccoglierà a convegno alcuni fra i più importanti enologi, giornalisti, wine writer ed esperti che tratteranno dei più grandi vitigni esistenti. Un’occasione unica in Italia per approfondire le proprie conoscenze guidati da esperti di fama mondiale e per degustare vini eccezionali presentati da 100 aziende di altissimo livello selezionate personalmente da Ian D’Agata ed Helmuth Köcher.

Info su www.meranowinefestival.com

PANELLE & CHAMPAGNE 2010

Thursday, November 11th, 2010

champagneCresce l’attesa per “Panelle & Champagne” incontro di sapori, incontro di due simboli enogastronomici per i rispettivi territori: le panelle palermitane e lo champagne francese, le prime considerate “povere”, il secondo emblema di ricchezza e charme. Ma a crescere è anche il numero delle maison che saranno presenti il 12 novembre alle 19 al Telimar, sul lungomare Cristoforo Colombo (Addaura) a Palermo, dove è stata organizzata la manifestazione.

Ad aderire all’iniziativa, infatti, sono ben 25 case produttrici francesi: Ayala, Baron-Fluenté, Brochet-Hervieux, Bruno Paillard, Camille Savès, Claude Cazals, De Sousa & Fils, Duval-Leroy, Fleury Père et Fils, Franck Pascal, Jacquesson, Jean Milan, Jean Pernet, Joseph Perrier, Mandois, Marie Le Brun, Perrier Jouet, Philizot and Fils, Pierre Moncuit, Pommery, Steinbrück, Taittinger, Tarlant, Tenuta Setteponti, Veuve Doussot.
L’appuntamento, organizzato dal giornale on line Cronachedigusto.it e dal circolo Telimar, si tiene per il terzo anno consecutivo e sta diventando un “classico” tra gli eventi enogastronomici regionali e nazionali. A sostenerlo sono Fiat Center Palermo, Banca Nuova, Caraiba, Alessi, Auto Europa, Barbera, Colori del Sole, Evian, Rougié, Selecta, Caffè Spinnato e Zeta Printing.

Dove acquistare i biglietti: i biglietti di ingresso si possono acquistare a Palermo da Enoteca Picone, in via Marconi 36, da Oliver Wine Bar, in via della Liberta 92, e al circolo Telimar sul lungomare Cristoforo Colombo (Addaura), al costo di 25 euro. Per informazioni è possibile scrivere a info@cronachedigusto.it.

Il concorso:  non solo piacere del gusto ma anche un po’ di gioco a Panelle & Champagne. Anche quest’anno, infatti, sarà premiata la migliore etichetta, votata dai partecipanti alla serata che saranno così coinvolti in una scoperta emozionante tra i mille volti dello champagne. E a conclusione del concorso è prevista un’estrazione con premio: un fortunato si aggiudicherà la magnum tra le bollicine più votate.


“TERRE DI VITE”
13 -14 novembre a Buronzo

Thursday, November 11th, 2010

logo terre di viteDegustazioni di vini di alcuni tra i migliori produttori italiani, due lezioni sull’imprevedibilità del vino e sulla sua comprensione – sensazioni, parole e suoni a cura di Sandro Sangiorgi di Porthos – una mostra sulla vita di Mario Soldati, un’emozionante installazione multimediale visivo – sonora denominata “Calici d’arte”.

Sono questi gli ingredienti della terza edizione di Terre di vite”, in calendario sabato 13 e domenica 14 novembre 2010 a Buronzo (Vercelli). Il filo conduttore di questa manifestazione enologico-culturale itinerante è la multicultura intesa come modello di vita, di espressione e condivisione tra persone e culture di territori differenti. Un’occasione per conoscere realtà produttive d’eccellenza che hanno scelto un approccio di natura etica con il vino, privilegiando la naturalità e il rispetto di ambiente e territorio. Così, nei suggestivi saloni del Castello di Buronzo, restituiti all’antico splendore da un recente restauro, si potranno degustare tra gli altri vini come Barolo, Gattinara, Ghemme, Boca e Dolcetto di Dogliani (Piemonte), Brunello di Montalcino, Nobile di Montepulciano e Chianti (Toscana), Valtellina Superiore (Lombardia), Lambrusco e Pignoletto (Emilia Romagna), Sciacchetrà (Liguria) Verdicchio dei Castelli di Jesi (Marche), Aglianico del Vulture (Basilicata), Cirò (Calabria). Il pubblico avrà inoltre la possibilità di approfondire la conoscenza dei gioielli enologici di regioni come Campania e Sicilia e dei vitigni autoctoni di Valle d’Aosta e Friuli Venezia Giulia. Saranno presenti 24 aziende produttrici con 70 vini in degustazione.
Non mancheranno, naturalmente, le chicche enogastronomiche del Piemonte, dal tipico Riso di Baraggia Dop fino ai formaggi e ai salumi di piccoli produttori provenienti dal vercellese e da altre zone d’Italia. Fra le cantine presenti molti nomi di prestigio ma anche alcuni giovani emergenti che si stanno distinguendo per talento e passione. “Terre di Vite” è anche l’occasione per prenotare un week-end a due passi dal Lago D’Orta e dal Lago Maggiore, dalle montagne della Valsesia e a poca distanza da Torino e Milano.

Castello di Buronzo, Via Castello 13040 Buronzo (VC)
Apertura: Sabato 13 Novembre dalle 11 alle 20.
Domenica 14 Novembre dalle 11.00 alle 18.00
Contributo di ingresso: 15 euro + 5 euro cauzione calice
Info: www.terredivite.it email: info@divinoscrivere.it