Archive for the ‘Degustazioni’ Category

VIAGGIO DI SAPORI
DAGLI APPENNINI ALLE ALPI

Tuesday, November 16th, 2010

BottiVenerdì 19 novembre, sarà una serata speciale in cui si incontreranno i prodotti e le storie di 2 Strade del vino e dei sapori: quella dell’Appennino Bolognese e quella delle Colline Avisiane, Faedo, Valle di Cembra.

La serata inizierà (presso la Cantina di LA Vis) alle ore 19.00 con un Aperitivo“spumeggiante”: i produttori emiliani vi acconteranno e vi faranno assaggiare le loro specialità: dallo squacquerone al prosciutto, dal pane di grani antichi al tartufo.

Le bollicine del TRENTODOC di Abate Nero, Azienda Agricola Zeni, Cantine Monfort e il Filii dell’Azienda Agricola Pojer e Sandri ed i loro produttori vi accompagneranno durante questo momento di festa.

Continueremo poi con una cena preparata a 6 mani da 3 chef trentini in cui assaporeremo i prodotti dell’Appennino abbinati a vini selezionati.

Maria Nardin de La Locanda del Passatore di Faver, Renata Bazzanella della Pensione Maria “Turismo Rurale” di Piscine di Sover, e Marco Bortolotti del Ristorante Vecchia Segheria di Baselga di Pinè ci prepareranno:

Tagliatelle di pasta fresca al tartufo bianco
Müller Thurgau Vigna delle Forche 2009 della Cantina Valle di Cembra
Crespella di farina di kamut con la ricotta emiliana bio e le ultime erbe autunnali
Pritianum 2008 della Vignaiolo Fanti
Filetto in crosta di polvere di porcini secchi e maggiorana con purea di sedano rapa, verza stufata e ristretto di carne al Barbera
Barbera dell’Azienda Agricola I Cappucci
Millefoglie di ricotta emiliana bio su zuppetta di pere
Pinze, raviole, zuccherini e altri dolci emiliani
Pignoletto passito Colline Marconiane dell’Azienda Agricola I Cappucci.

Costo della serata: € 35,00 bevande incluse.

Scarica la locandina dell’evento.

Per info e prenotazioni: Strada del vino e dei sapori Colline Avisiane, Faedo, Valle di Cembra, tel. 0461-680117, cell. 345-7054561, info@stradadelvinoedeisapori.it,

TERRA E LIBERTA’ / CRITICAL WINE
Il 13>14 novembre a Genova

Thursday, November 11th, 2010

critical-fileL’onda d’urto dei nuovi movimenti che si propaga dai territori del nostro Paese sarà avvertita e convertita in nuova forma di energia il 13-14 novembre 2010 a Genova per la VI edizione di Terra e Libertà/Critical Wine.

Il Laboratorio Sociale Buridda di Via Bertani 1 sarà l’epicentro di nuovi sismi, di nuove pratiche che riportano l’uomo alla natura e non contro-natura. Saranno presenti alcuni abitanti di Pescomaggiore (AQ) che racconteranno come attraverso forme di autoproduzione dal basso stiano uscendo dall’emergenza terremoto costruendo con le loro mani un Ecovillaggio costituito da sette abitazioni in legno e paglia totalmente autosufficienti dal punto di vista energetico, senza attendere il progetto-case del governo che avrebbe provocato l’esodo e la fine di quella comunità  http://eva.pescomaggiore.org/

Un’ altra realtà dirompente è quella della Ragnatela 50 produttori della Campania che una volta al mese “si impadroniscono “di uno spazio TAZ” (Zona Temporaneamente Autonoma) in luoghi o quartieri simbolo dove si svolge La Fiera delle Soluzioni  Immaginarie , un incontro tra i produttori e con i consumatori, la sperimentazione di un modello che  impegna entrambi al fine di eliminare i passaggi intermedi valorizzando i rapporti sociali, il piacere ed il gusto http://www.ragnatela.noblogs.org/ . Anche loro come tante altre realtà presenti contribuiranno per due giorni a scuotere “vecchie costruzioni” ormai incrinate. Ma Terra e Libertà/Critical Wine  è anche il canto della terra verso il cielo e cioè il Vino come lo definiva Luigi Veronelli e allora ecco i nostri “poeti viticoltori” quest’anno 40 da tutta Italia, che ci faranno degustare i loro prodotti unici e irripetibili e poi le birre artigianali, la cucina aperta tutto il giorno e la musica per sognare e un sacco a pelo per dormire.

Programma e info www.criticalwinegenova.org

“TERRE DI VITE”
13 -14 novembre a Buronzo

Thursday, November 11th, 2010

logo terre di viteDegustazioni di vini di alcuni tra i migliori produttori italiani, due lezioni sull’imprevedibilità del vino e sulla sua comprensione – sensazioni, parole e suoni a cura di Sandro Sangiorgi di Porthos – una mostra sulla vita di Mario Soldati, un’emozionante installazione multimediale visivo – sonora denominata “Calici d’arte”.

Sono questi gli ingredienti della terza edizione di Terre di vite”, in calendario sabato 13 e domenica 14 novembre 2010 a Buronzo (Vercelli). Il filo conduttore di questa manifestazione enologico-culturale itinerante è la multicultura intesa come modello di vita, di espressione e condivisione tra persone e culture di territori differenti. Un’occasione per conoscere realtà produttive d’eccellenza che hanno scelto un approccio di natura etica con il vino, privilegiando la naturalità e il rispetto di ambiente e territorio. Così, nei suggestivi saloni del Castello di Buronzo, restituiti all’antico splendore da un recente restauro, si potranno degustare tra gli altri vini come Barolo, Gattinara, Ghemme, Boca e Dolcetto di Dogliani (Piemonte), Brunello di Montalcino, Nobile di Montepulciano e Chianti (Toscana), Valtellina Superiore (Lombardia), Lambrusco e Pignoletto (Emilia Romagna), Sciacchetrà (Liguria) Verdicchio dei Castelli di Jesi (Marche), Aglianico del Vulture (Basilicata), Cirò (Calabria). Il pubblico avrà inoltre la possibilità di approfondire la conoscenza dei gioielli enologici di regioni come Campania e Sicilia e dei vitigni autoctoni di Valle d’Aosta e Friuli Venezia Giulia. Saranno presenti 24 aziende produttrici con 70 vini in degustazione.
Non mancheranno, naturalmente, le chicche enogastronomiche del Piemonte, dal tipico Riso di Baraggia Dop fino ai formaggi e ai salumi di piccoli produttori provenienti dal vercellese e da altre zone d’Italia. Fra le cantine presenti molti nomi di prestigio ma anche alcuni giovani emergenti che si stanno distinguendo per talento e passione. “Terre di Vite” è anche l’occasione per prenotare un week-end a due passi dal Lago D’Orta e dal Lago Maggiore, dalle montagne della Valsesia e a poca distanza da Torino e Milano.

Castello di Buronzo, Via Castello 13040 Buronzo (VC)
Apertura: Sabato 13 Novembre dalle 11 alle 20.
Domenica 14 Novembre dalle 11.00 alle 18.00
Contributo di ingresso: 15 euro + 5 euro cauzione calice
Info: www.terredivite.it email: info@divinoscrivere.it

KILOVINOZERO: ACQUISTA IL VINO DI QUALITA’ A “KM 0″
Intervista audio a Francesco Badalini

Friday, October 22nd, 2010

testataWineBlog, sempre attenta alle novità dl mondo del vino, vi presenta oggi KiloVinoZero, un progetto nato da un’idea di Francesco Badalini e da un intenso confronto interno ad un dinamico gruppo di aziende del territorio di Marano di Valpolicella e che si basa sulla riduzione a zero della filiera di distribuzione.

Sono le aziende stesse che “spostano” di qualche centinaio di metri la propria azienda e propongono il vino da asporto senza alcuna differenza di prezzo rispetto al costo sorgente, ovvero al costo in cantina!

Per capire meglio il funzionamento, i vantaggi e gli obiettivi di KiloVinoZero, Jessica Ceotto ha intervistato Francesco Badalini il quale ha lanciato anche un’interessante proposta di collaborazione: diventare referente locale del progetto.

Ascolta l’intervista a Francesco Badalini (11′16” 10,3Mb)

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Intervista di Jessica Ceotto

“GIUDICI PER UN GIORNO”
In compagnia di Roberto Gatti

Tuesday, September 28th, 2010

Giovedì 30 settembre, presso il Palazzo Roccabruna di Trento, ospite Roberto Gatti per giocare con il vino.

Come si svolge un concorso enologico? Quali sono i parametri di valutazione dei vini? Che cosa succede all’interno di una giuria? Come si compila una scheda di valutazione?

Per rispondere a queste ed altre curiosità giovedì 30 settembre ad ore 18 Palazzo Roccabruna ospiterà un giudice degustatore che negli anni ha accumulato una lunga esperienza in concorsi enologici internazionali, Roberto Gatti, giornalista ed animatore del sito www.winetaste.it.

Gatti coinvolgerà il pubblico in un simpatico gioco che rivelerà le modalità di svolgimento dei concorsi enologici e trasformerà gli ospiti dell’Enoteca in “Giudici per un giorno”.
(è gradita la prenotazione tel. 0461/887101).

PARTI CON CANTINE MONFORT PER “DUE PASSI LUNGO LA VALLE DEL FERSINA” ALLA SCOPERTA
DI ANTICHI VITIGNI

Monday, September 6th, 2010

Locandina1SERSOIl 13 settembre 2010 vieni anche tu a fare “Due passi lungo la valle della Fersina” a Serso e Balasi (in provincia di Trento nei dintorni di Pergine Valsugana) alla scoperta della viticoltura tradizionale e dei suoi custodi. Tra i protagonisti della festa, i vini di Cantine Monfort vi accompagneranno in un viaggio alla scoperta del gusto, della tradizione e del contatto con la natura.

L’idea è nata allo chef Fiorenzo Varesco dell’ “Osteria Morelli” di Canezza che in collaborazione con le cantine Cantine Monfort di Lavis e Pelzpiffer di Cembra ha organizzato una particolare visita tra i vigneti dove si prevede anche un pasto tipico da consumarsi proprio tra i filari ed i canevèti (ricoveri a maso delle vigne, costruiti in pietra con sovrastrutture lignee, tetti coperti di lastre di porfido, scale esterne, stalla, cantina, deposito, cucina, stanza, fienile. Questi ricoveri, sempre posizionati sul luogo della maturazione delle uve, servivano per far bollire il vino).

Partecipare a “Due passi lungo la valle della Fersina” rappresenta un’occasione davvero unica ed originale per degustare, al pieno della loro maturazione e direttamente dalla pianta, le uve Vanderbara, Veltliner rosso e Vernaza.
Sostenere e consumare questi vini significa valorizzare il territorio, conservarne la bio-diversità, recuperare varietà storiche e favorire delle ricadute sociali sia in termini di visibilità che economici. Una ristorazione attenta al proprio territorio deve infatti saper attingere da esso per tentare di valorizzare a Km 0 ciò che lo rende unico.

Cantine Monfort partecipa all’evento proponendo l’elegante Blanc De Sers, il frutto del recupero e della vinificazione delle uve tradizionali presenti nella zona che da Serso arriva al Croz del Gius. Siti tra il torrente Fersina e i boschi della Predolcia, i vigneti  sono collocati su una ripida pendenza e costantemente esposti al sole e riparati dai venti del nord.
Cantine Monfort
fa quindi parte di un gruppo di eroici coltivatori che dedicandosi alla Vanderbara (esclusiva della zona), al Veltliner Rosso, al Nosiola ed alla Vernaza intendono ripristinare la coltivazione delle varietà tradizionali e recuperare gli appezzamenti terrazzati edificati con mirabili muretti e scale in sasso altrimenti abbandonati al bosco e all’incuria. La prima annata commercializzata è stata quella del 2002, oggi si trova in commercio la 2008.

Il Balasi è sempre un vino ottenuto dalle uve tradizionali di Vanderbara, Veltliner Rosso con Müller Thurgau che viene prodotto sopra il lago di Canzolino. Anticamente le terrazze si estendevano da Nogarè fino a Serso ed erano appezzamenti che il Vescovo di Trento donava agli abitanti della zona di Pinè – dove la vite non cresceva – affinchè li disboscassero e li mettessero a vigna. La prima annata commercializzata è stata la 2005, oggi si trova in commercio quella del 2009.

Il programma di “Due passi lungo la valle della Fersina” prevede i seguenti appuntamenti:

  • ore 9.00 ritrovo al parcheggio della piscina di Levico per la partenza con il bus navetta
  • ore 9.30 secondo ritrovo presso il parcheggio del Palaghiaccio di Pergine Valsugana
  • ore 10.00 visita ai vigneti presso la chiesa di San Giorgio a Serso
  • ore 11.30 rinfresco con assaggio del Blanc De Sers nei vigneti in località Costa
  • ore 12.30 trasferimento e vista dei vigneti di Balasi in località Riposo
  • ore 13.30 rinfresco nel canevéto del vigneto
  • ore 14.30 ritorno a casa.

Per informazioni e prenotazioni contattare Fiorenzo Varesco allo 3474447150.

Per maggiori informazioni sui vini di Cantine Monfort:
Cantine Monfort
Lavis (TN)
tel.: +39 0461 246353
info@cantinemonfort.it
www.cantinemonfort.it

ESTATE LUNGO LA STRADA DEL VINO
Mini Guida per gustarsi il territorio durante l’estate 2010

Thursday, July 29th, 2010

GUIDA-ESTATEMai pensato che una vacanza in Trentino potesse essere stimolante, oltre che per la natura e la possibilità di rigenerarsi all’aria aperta, anche per la ricchezza dei prodotti enogastronomici del territorio?
Se la risposta è no, oppure se eravate incuriositi da questi aspetti ma non avete mai avuto modo tempo e modo per approfondirli, ecco per voi una mini guida pensata per farvi scoprire durante l’estate 2010 luoghi, prodotti e persone selezionati lungo il percorso della Strada del Vino e dei Sapori Trento e Valsugana (continua a leggere sulla Strada del Vino e dei Sapori Trento Valsugana).

“CALICI DI STELLE 2010″
Al Castello di Conegliano

Thursday, July 29th, 2010

caliciL’Associazione Culturale “La Città delle Stelle” e la Città di Conegliano – Assessorato al Turismo promuovono anche quest’anno Calici di Stelle, tradizionale appuntamento organizzato in tutta Italia dall’Associazione Città del Vino e dal Movimento Turismo del Vino, per osservare le stelle cadenti e scoprire i Vini più apprezzati.

Le scorse edizioni hanno registrato un’affluenza di oltre 20 mila visitatori nelle due serate della manifestazione, che speriamo di poter ulteriormente incrementare anche quest’anno grazie alla incentivata promozione lungo il litorale veneziano, con particolare attenzione a Jesolo, Eraclea e Lignano, creando un collegamento mediatico tra il mare e le colline del Prosecco.

Calici di Stelle si svolgerà venerdì 30 e sabato 31 luglio 2010 nella splendida cornice del Castello di Conegliano. Dalle ore 20.00 e fino a notte fonda verranno proposte degustazioni di Vini e prodotti tipici, presentati da una quarantina di aziende del territorio. Inoltre due gruppi musicali ogni sera renderanno ancora più suggestiva l’atmosfera.

La manifestazione è ad ingresso libero.
Chi acquisterà il carnet con i buoni degustazione, validi per 5 degustazioni  riceverà in omaggio il calice in vetro serigrafato e la sacca porta calice, appositamente creati per la serata. Il costo del carnet è di € 6,00.  Per accompagnare le degustazioni sarà inoltre possibile acquistare panini con pane artigianale, tramezzini, pizze scaldate al momento, maxitramezzini, dolci vari, piatti con assortimento di formaggi ecc.

Per maggiori informazioni:
Calici di Stelle

ARDESIO DIVINO
30 luglio-01 agosto

Thursday, July 29th, 2010

aredsioArdesio DiVino - giunta alla sesta edizione,  la rassegna si conferma un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati: una mostra/mercato all’aperto, dove selezionati viticoltori e artigiani del gusto provenienti da tutta Italia, proporranno in assaggio e in vendita i propri prodotti ai numerosi visitatori. Obiettivo dell’iniziativa è la promozione della cultura enogastronomica e del territorio del Comune di Ardesio. Anche quest’anno numerose saranno le iniziative: cene eco-sostenibili all’aperto a base di prodotti tipici selezionati, degustazioni guidate a cura di Wekc gastronomia come cultura, laboratori ludico-creativi per bambini a cura di Fragola&Vaniglia e alcuni imperdibili concerti, tra cui il trio TRE (Tino Tracanna ai sassofoni, Giulio Corini al contrabbasso, Vittorio Marinoni alla batteria); la Caravan Orkestar e i Kee Way Trio di Max Milesi.

Un’occasione imperdibile per riscoprire i sapori e i territori delle nostre tradizioni.
Orari manifestazione:

- Venerdì 30: Cena DiVina
- Sabato 31 Luglio e domenica 1 Agosto:

Apertura stand: 10.30-13.00 e 17.00-21.00
Eventi e concerti: 10.30-23.30
Cena: 19.30

Per informazioni:
Pro Loco Ardesio
T/F: 0346.33289
E-mail: info@ardesiodivino.it
Web: www.ardesiodivino.it

DOC 2010: DENOMINAZIONE
DI ORIGINE CINEMATOGRAFICA

Wednesday, June 30th, 2010

logo32DOC Denominazione di Origine Cinematografica, la rassegna che unisce la passione per il grande cinema con il gusto dell’enogastronomia, torna, dopo il successo della prima edizione, con un programma totalmente rinnovato: 8 nuovi luoghi, tra aziende vitivinicole, cantine storiche, castelli, palazzi rinascimentali e location insolite, degustazioni dei grandi vini del territorio trentino, assaggi delle specialità gastronomiche e proiezione all’aperto di otto selezionate opere cinematografiche, dagli stili, per scelta, molto diversi fra loro.

Metti una sera d’estate in alcuni degli angoli più suggestivi e meno conosciuti del Trentino, aggiungi il piacere di un buon bicchiere di vino, la delizia di un viaggio nei giacimenti gastronomici nostrani e l’emozione del grande cinema: questo è DOC, il carosello papillo-gustativo-cinematografico più fresco dell’estate (continua a leggere su TrentoBlog).

“SENTIERI DI VINO”
Morgano, domenica 27 giugno

Wednesday, June 23rd, 2010

volantino-sentieri-di-vinoRINVIOIl maltempo del week-end appena trascorso non ha risparmiato la splendida piazza di Badoere, già allestita a festa per la serata Sentieri di Vino”, in programma sabato 19 giugno. Visto il nubifragio che ha investito la Rotonda a ridosso della manifestazione, la Pro Loco del Comune di Morgano ha ritenuto opportuno rinviare l’evento: la nuova data prescelta è domenica 27 giugno, dalle 17.00.

Venticinque cantine, tre punti ristoro, ottanta espositori di artigianato RotondaPorticiartistico e note sotto le stelle: sono questi gli ingredienti della seconda – rinnovata – edizione di Sentieri di Vino. Dopo il successo dell’esordio, che nel 2009 ha visto in piazza oltre 500 appassionati del buon bere, i sapori del Piave sbarcano nuovamente sulle sponde del Sile, nell’elegante cerchio della Rotonda di Badoere per una serata all’insegna dell’enogastronomia di Marca promossa dal comune e dalla Pro Loco del Comune di Morgano e Consorzio Tra i Ponti del Piave.

A guidare i buongustai lungo gli itinerari del nettare di Bacco saranno i sommelier di venticinque cantine del Piave, schierati sotto gli archi della piazza che il nobile Angelo Badoer concepì nei primi del Settecento come luogo di incontro e di scambio. Alle numerose etichette in degustazione i gourmet potranno abbinare i formaggi del Consorzio Montasio, il risotto di pesce proposto dalla trattoria “Al Raboso” e lo spiedo di Quelli del Maiale, che girerà al centro della piazza fin dalla mattinata, attizzando la sete e l’appetito.

E accanto alle delizie per il palato i visitatori potranno apprezzare quest’anno nel cerchio della storica piazza di Badoere anche preziosi frutti dell’ingegno e della creatività, con lo speciale mercatino dell’artigianato notturno che vedrà la presenza di un’ottantina di espositori.

Un biglietto unico di 10 euro permetterà di assaggiare, attrezzati di calice e marsupio porta bicchiere, le specialità proposte da ciascun punto ristoro e di spaziare tra le tante proposte enologiche che caratterizzano la serata. Il tutto accompagnato dalle note del trio Tfm.

Per maggiori informazioni:
Sentieri di Vino
Tel. 0422/837219
carla@cafenews.info