Archive for the ‘Studi e Ricerche’ Category

AL VIA IL MASTER UNIVERSITARIO SUI VINI DEL TERRITORIO
All’Istituto Agrario di San Michele all’Adige

Wednesday, February 3rd, 2010

masteruniDopo il master sui vini spumante, il primo a livello nazionale, l’Istituto Agrario di San Michele all’Adige con la collaborazione istituzionale e scientifica della Facoltà d’Agraria dell’Università degli Studi di Milano attiva un nuovo corso di formazione superiore: il master universitario di primo livello finalizzato ai vini del territorio e alla loro tutela.
Il corso si svolgerà presso le strut­ture e i laboratori di San Michele all’Adige (Trento), ma sono previsti anche periodi di stage presso le aziende del settore. Si rivolge a laureati interessati alla promozione del settore vitienologico e alla tutela delle denominazioni protette; ci sono al massimo 15 posti disponibili e il termine ultimo per le iscrizioni è il 19 febbraio

“Il percorso formativo rientra nell’ambito delle attività didattiche promosse del Centro istruzione e formazione ed è indirizzato a preparare esperti delle risorse viticole ed enologiche dei territori vitati italiani” spiega il direttore generale, Alessandro Dini.
Cinquecentocinquanta ore di didattica frontale e 200 ore di stages da effettuarsi presso enti e aziende del settore vitivinicolo. Dal punto di vista professionale il corso forma tecnici specializzati in produzione di uve, trasformazione ed elaborazione di vini, con competenze in analisi sensoriale e strumentale. Tra i grandi temi al centro del percorso formativo: i fattori del modello viticolo (clima, terreno, vitigno, tecnica colturale, modalità di vinificazione, cultura, usanze); la conoscenza fine del macro e micro clima; la cultura del territorio, la storia, il legame con le tradizioni alimentari; le tecnologie di produzione e di miglioramento dei vini di territorio.
I tecnici acquisiranno conoscenze specifiche sulla gestione economica del comparto, sul marketing e la comunicazione dei vini di territorio per portare un valore aggiunto sul mercato sia alla produzione che al consumo. Si approfondiranno i temi di tutela dei territori e delle loro espressioni attraverso gli strumenti normativi.

Per maggiori informazioni e per l’iscrizione consultare il sito del master.

5° CONVEGNO I PAESAGGI DEL VINO
Il Paesaggio tra reale e virtuale

Thursday, November 26th, 2009

paesaggiIl 5° Convegno “I paesaggi del vino” è un proseguo naturale dell’iter partito presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Perugia, nel 2004. Il discorso iniziato in quel primo convegno: “I vini raccontano le caratteristiche geologico-geomorfologiche dei loro territori” ha dato il via ad un filone di ricerca nuovo ed approfondito che ha consolidato l’aspetto scientifico e culturale del binomio geologia e vino. Non solo censimento dei vini nei territori delle DOC o DOCG nazionali, ma consapevolezza delle relazioni e dei risultati dell’abbinamento tra prodotto enologico, terroir e territorio. I contenuti si sono, nel tempo, dilatati e così anche la tipologia di approccio che ha messo in luce i rapporti tra il vino e il substrato geologico del suo terroir, sotto l’aspetto strettamente scientifico, contribuendo a conoscere e comunicare la “ragione” dei vini, secondi tecniche non solo tradizionali.

La percezione del paesaggio del vino e del suo territorio si avvale di un coinvolgimento multidisciplinare che coinvolge i valori geologici del terroir, ma anche quelli tradizionali, artistici, archeologici, filosofico-poetici dell’ambiente enologico-enografico. Il mondo del vino necessita di quest’approccio culturale che, nell’ambito ormai consolidato del convegno, si è affermato riguardando tutto il territorio nazionale con interessanti ricadute sotto il profilo scientifico e turistico-culturale. Nell’evento del 2008, i paesaggi studiati e raccontati hanno riguardato le aree DOC/DOCG dal Piemonte alla Sardegna, con particolare attenzione anche al territorio umbro. Il viaggio enologico ha toccato molti luoghi del vino con le sue leggende, i suoi miti e l’arte inerenti ai paesaggi del vino, secondo un metodo di conoscenza assolutamente trasversale.

Il paesaggio del vino è stato condiviso tra ricercatori di diversa estrazione disciplinare, secondo le intenzioni che la manifestazione auspicava: non solo vino, ma tutto l’insieme degli innumerevoli punti di vista da cui si può parlare di vino e del suo territorio. Questo nuovo appuntamento segue la via già tracciata dai precedenti e coniuga tutti gli aspetti possibili, permettendo di percepire il paesaggio non solo in senso enografico, ma in un più ampio contesto. I paesaggi del vino sono, infatti, l’occasione per confrontarsi in questo specifico tema, ma anche per parlare di tutti i tipi di paesaggi reali o virtuali, scientifici o emozionali che sono riconoscibili, numerosi nel panorama italiano e che ne sono insospettata e interessante risorsa.

Sono già in atto, in varie situazioni, tentativi di applicazioni trasversali, per cui si assiste a paesaggio ed arte, musica nel paesaggio, il paesaggio nella letteratura, paesaggio e rappresentazione digitale, ecc. e questo appuntamento vuole, ancora una volta, offrire la possibilità di condividere questi temi, di attivarne di nuovi, discutendone ed arricchendosi di diverse esperienze… magari ruotando nel bicchiere un vino che riesce a trasmettere, ad utenti consapevoli e privilegiati, la storia del suo paesaggio geologico. Come nelle passate edizioni, sono invitati tutti colori che, a vario titolo, si occupano di paesaggio, di vino, di paesaggi del vino, geologia e vino, che siano interessati a comunicarne tutti i valori e non soloalla comunità scientifica.

Conoscere, studiare e rappresentare le realtà naturali con metodi e tecniche tradizionali, ma anche con un approccio nuovo in grado di coniugarevisualizzazione, valorizzazione e fruizione del paesaggio …tra reale e virtuale.

Programma:
- 27 Novembre 2009
ore 9.00 – Apertura dei lavori
Saluti delle Autorità accademiche ed istituzionali
Relazioni ad invito
ore.1100 – Coffee breack
ore 13.30 – Pausa pranzo
Ore 15-18.30 – Comunicazioni scientifiche
ore 19,00 – Sessione Wine-poster e Digital-wine
ore 20,30 – Cena sociale

- 28 Novembre 2009
ore 9,00 – Apertura dei lavori
Comunicazioni scientifiche
ore 11.00 – Open coffee
ore 13,00 – Pausa pranzo
ore 15.00 – Comunicazioni scientifiche
Sessione Wine-poster e Digital-wine
ore 18,00 – Chiusura dei lavori

Sessioni:
Paesaggi del vino (in chiave geologicogeomorfologica, pedologica, cartografica, geoarcheologica, ecc.)

Gestione del paesaggio viticolo (metodi e tecniche: potenzialità, pericolosità e rischio nelle aree vitate)

“Marketing” del paesaggio (Geoturismo, Cartografia digitale e GIS come strumenti di promozione e comunicazione del paesaggio, anche viticolo)

Paesaggio virtuale (Paesaggio urbano, dell’arte, della poesia e letteratura)

Scienze della Terra e paesaggio (Aspetti geologicogeomorfologici, idrologici ed ambientali del paesaggio Scrivi per inserire testo)

La location del Convegno a Trevi è nella fortunata posizione prossima a luoghi della valle Umbra degni di attenzione; Assisi, Spello, Montefalco, Spoleto, ecc.)

SIMEI
Convegno internazionale su Viticoltura ed Enologia sostenibile

Friday, November 6th, 2009

simeiNel mondo si consumano oltre sei miliardi di ettolitri di bevande di ogni genere e i consumi sono in costante crescita, in particolare per le bevande non alcoliche e questo importante comparto necessita di attrezzature e di macchine sempre più avanzate tecnologicamente per migliorare la qualità e contenere i costi di produzione. A queste esigenze dal 24 al 28 novembre alla Fiera di Milano risponde il SIMEI  la più grande esposizione mondiale biennale, rigorosamente specializzata, dove è possibile trovare contemporaneamente tutti i tipi di macchine e attrezzature per l’enologia e per la produzione, l’imbottigliamento e il confezionamento delle bevande (vino, birra, acque minerali, bevande gassate, succhi, liquori, acquaviti, alcol, aceto, olio ecc.).

Programma:
- Ore 9,30 – Introduzione ai lavori
Moderatore: Attilio Scienza, Università di Milano

- Saluto di benvenuto
Federico Castellucci, direttore generale dell’Organizzazione internazionale della vigna e del vino (OIV)

- Interventi per lo sviluppo sostenibile nel settore vitivinicolo: principi e obiettivi
Rochard Joël, Oiv e Institut français de la vigne et du vin

- Il miglioramento genetico della vite per la resistenza alle malattie e la qualità dei mosti
Raffaele Testolin, Università di Udine

- Le sfide agronomiche della viticoltura sostenibile
Osvaldo Failla, Università di Milano

- Meccanizzazione della gestione della chioma: una scelta “sostenibile”?
Stefano Poni, Università Cattolica, Piacenza

- Enologia per la sostenibilità
Roberto Ferrarini, Università di Verona

 Qualità e sicurezza dell’uva e del vino: rischi reali o presunti
Marina Marinovich, Università di Milano

- Valorizzazione della gestione e della protezione del vigneto come fattore di competitività sul mercato
Luca Toninato, Università di Milano – Francesco Pavanello, Unione Italiana Vini

- Ore 11.30 Case history

- Sostenibilità ambientale in vigneto e in cantina
Rosa Maria Domènech, Tècnic en Viticultura i Sostenibilitat, Miguel Torres S.A

- Programma vitivinicolo di precisione applicato alla Tenuta Podernovo
Marcello Lunelli

- La sostenibilità delle cantine: consumi elettrici e idrici
Riccardo Guidetti, Università di Milano

- Sostenibilità e filiera vitivinicola: criticità, opportunità, nuove forme della qualità. Prime riflessioni da una ricerca in corso
Fondazione Rosselli – Riccardo Pastore, Agriprojects

- Ore 12,30 – Dibattito

Per informazioni:
Tel: 0039/02/7222281
Fax: 0039/02/866226
E-mail: info@simei.it
E-mail: info@enovitis.it
Web: www.simei.it
Web: www.enovitis.it

SANA21° Salone internazionale de Naturale

Tuesday, August 25th, 2009

Alimentazione, Salute e Benessere e Abitare sono i tre poli intorno ai quali ruota questa edizione di Sana. A Bologna Fiere, dal 10 al 13 settembre per parlare del Biologico, che in controtendenza assoluta continua a crescere rispetto al comparto agroalimentare nel suo complesso; anche in un periodo di crisi come quello attuale riscuote l’apprezzamento dei consumatori che, sempre più, mettono il cibo al centro di una vita Sana. E cresce anche il comparto del Benessere che oggi attribuisce alla salute il significato più complesso di star bene, di sentirsi bene e di piacersi rinforzando così lo stretto legame fra alimentazione, salute e bellezza. (more…)

UNA VINIFICAZIONE PIU’ SANA E PIU’ SICURA CON LE MICROSFERE DI ALGINATO Intervista a R. Guzzon, Premio ‘SIVE 2009′

Friday, July 31st, 2009

2.jpgLe microsfere di alginato che migliorano il processo di vinificazione, sono il cuore della tecnologia sviluppata dal ricercatore Raffaele Guzzon vincitore del Premio SIVE 2009  ‘Ricerca Italiana per lo Sviluppo‘.

Immobilizzazione di starter malolattici, tecnologia, effetti biologici e fermentazioni con ceppi di o. oeni immobilizzati in matrici ibride silice/alginato‘ il titolo del progetto del giovane ricercatore dell’Istituto Agrario di S. Michele all’Adige intervistato da Jessica Ceotto.
Nel corso dell’audiointervista Guzzon fornisce una semplificata descrizione della tecnologia sviluppata, ne chiarisce i vantaggi ed i diversi ambiti di applicazione.

Ascolta l’intervista a Raffaele Guzzon sulla WineBlog.TV

Jessica Ceotto

INDAGINE ISMEA – UNIONE ITALIANA VINI ‘Vendemmia 2009: una crescita contenuta’

Wednesday, July 15th, 2009

Fonte: Wikimedia CommonsSono stati resi noti i dati elaborati dall’indagine prevendemmiale condotta dall’Unione Italiana Vini e Ismea, nella prima decade di luglio.

Dalle analisi condotte emergono previsioni per una vendemmia 2009 che si prospetta relativamente abbondante e non inferiore a quella del 2008 che, secondo i dati diffusi dall’Istat, era stata pari a 46 milioni di ettolitri. (more…)

WINERY 2009Come trattare gli scarti enologici nel rispetto dell’ambiente

Saturday, March 28th, 2009

Trattamento degli scarti enologici e management del relativo impatto ecologico saranno al centro della quinta conferenza internazionale specializzata sulla viticoltura sostenibile  Winery 2009, organizzata dall’ Università di Trento, dall’ Università di Verona e dall’Istituto Agrario di San Michele all’Adige, che si terrà da martedì 31 marzo a venerdì 3 aprile a Trento e Verona. Sono attesi circa 150 delegati provenienti da tutto il mondo, oltre a relatori di 17 diverse nazioni con 64 contributi scientifici. (more…)

IL CAMMINO DEI VITIGNI ITALICI L’accademia Italiana della Vite e del vino a Convegno

Friday, December 12th, 2008

Si terrà sabato 13 dicembre, presso la Biblioteca La Vigna, sede dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino , la tornata di chiusura del sessantesimo Anno Accademico, nel corso della quale verrà affrontato e approfondito il tema Il Cammino dei Vitigni Italici. Con l’organizzazione di questo Convegno, l’Accademia intende fare il punto sulla ricerca scientifica nel settore. Costituita il 30 luglio 1949 dal Comitato Nazionale Vitivinicolo con decreto firmato dall’allora Presidente della Repubblica, Luigi Einaudi, ed eretta a Ente Morale il 25 luglio 1952, l’Accademia Italiana della Vite e del Vino comprende 555 membri . (more…)

ALLA RICERCA DEL VITIGNO PERDUTO In Caucaso per scoprire le origini del Marzemino

Wednesday, September 10th, 2008

Un’avventurosa spedizione nel Caucaso per scoprire le origini del Marzemino, antico vitigno auctono del Trentino: a guidarla, come un novello Indiana Jones, sarà il professor Attilio Scienza, uno dei massimi esperti italiani di vitivinicoltura. Il gruppo di esperti, che saranno seguiti da una troupe cinematografica, partirà ad ottobre da Trebisonda (Trabzon) in Turchia, spostandosi prima in Anatolia, sul lago Van, per poi proseguire fino agli altipiani armeni, tra le sponde del Mar Nero e del Mar Caspio, dove il progenitore del Marzemino (quello ignoto dei due) è partito. (more…)

VITICOLTURA DI MONTAGNA AL PRIMO CONVIVIUM DI MASO MARTIS Tavola rotonda in partnership con WineBlog e MountainBlog

Thursday, May 8th, 2008

Il prossimo 15 maggio 2008 si svolgerà il primo Convivium di Maso Martis: una giornata di cultura, enogastronomia e musica durante la quale l’azienda di Martignano di Trento – partner di WineBlog – aprirà le sue porte a professionisti ed appassionati del mondo del vino dalle 10.00 alle 18.00.
Partecipazione solo previa adesione on line o telefonica.

La giornata si aprirà con un significativo momento di cultura, la tavola rotonda dal titolo “Il ruolo della viticoltura di montagna nella tutela del paesaggio alpino“, alle ore 10.00, organizzata in partnership con i blog WineBlog e MountainBlog; i relatori:

STORIA, UOMINI e TERRITORIO Il libro che presenta le Cantine Monfort

Tuesday, June 19th, 2007

Libro Cantine MonfortÈ stato un momento emozionante, quello di venerdì sera, quando Lorenzo Simoni ha preso la parola per parlare del libro che racconta la storia di Cantine Monfort. Ci sono voluti tre anni per realizzarlo (“intanto ho fatto due bambine!” spiega Ierma Sega, autrice dei testi del volume ed editore): tanta era l’informazione che i conferenti di Monfort – insieme al loro vino – hanno portato all’azienda. Questi contadini infatti – insieme alla terra che lavorano – fanno parte integrante della storia della famiglia Simoni. Una storia raccontata attraverso il territorio e la cultura. Le pagine che ci parlano dello sviluppo vero e proprio delle Cantine Monfort, a partire dalla cantina in Val di Cembra fondata nel 1945 da nonno Giovanni, sono infatti assai contenute pur descrivendo tutti i passaggi significativi, la filosofia, i progetti attuali e le idee per il futuro. È Lorenzo stesso che ci racconta questa storia in forma di intervista nel suo stile chiaro e semplice, che esprime però tutta la passione per il suo lavoro, l’amore per il territorio e soprattutto la stima e un forte sentimento per le persone coinvolte nel “progetto Cantine Monfort”, nel quale ormai sta entrando la quarta generazione. (more…)