Archive for the ‘Sud Africa’ Category

LA GIOVANE VITICOLTURA DEL SUDAFRICA Una regione promettente che vuole lasciar dietro di sé l’eredità dell’apartheid

Friday, September 14th, 2007

Se parliamo di viticoltura sudafricana indirizzata alla qualità dobbiamo riferirci a un periodo di non più di tredici anni. Il paese ha alle spalle una storia vitivinicola che ha le sue radici nell’immigrazione di francesi e olandesi a fine ‘600 e inizio ‘700. Furono però le vicende politiche del ‘900 ad ostacolare i viticoltori nel tenere il passo con il resto del mondo.
Cooperativa KWV/Wikimedia“Considerando i nostri terreni e le viti che piantiamo, bisogna dire che ci troviamo ancora nell’infanzia!” Parla Neil Ellis dell’azienda Thelema nella regione di Stellenbosch. Per la sua politica di apartheid il Sud Africa è stato oggetto di embargo da parte delle Nazioni Unite per un lungo periodo – sanzioni che hanno avuto un impatto molto forte anche sulla viticoltura. Per primo quasi tutte le piante erano state infettate da virus e l’importazione di materiale sano non era possibile, un problema che ancora si sente. Il mercato interno fu dominato dalle cooperative con un regolamento di limitazione quantitativa; le cooperative inoltre erano più interessate alla produzione di distillati e vini economici che a un prodotto di qualità. Furono pochi i viticoltori a mantenersi indipendenti.
La fine dell’apartheid nel 1994 ha aperto le porte al mercato internazionale e motivato le aziende ad adattarsi al “gusto contemporaneo globale”. I vini esportati nei primi anni dopo l’isolamento erano di una qualità mediocre, “vini che neanche noi stessi sapremmo gustarci in Sud Africa. Ma con l’offuscarsi del ‘Mandela factor’ anche i nostri vini dovevano imparare competere su livello mondiale”, racconta Johann Rupert, proprietario della Ormarins in Franschhoek, una sfida da non poco. (more…)