Archive for the ‘Veneto’ Category

CONCORSO VINI ROSSI DOC COLLI EUGANEI
Lunedì 25 ottobre la premiazione alle Osterie Moderne di Campodarsergo

Friday, October 22nd, 2010

colli euganei
Sono 28 i vitivinicoltori dei Colli Euganei che hanno superato le fasi preconclusive della severa selezione lanciata dal Consorzio Vini Doc Colli Euganei per la diciassettesima edizione del concorso enologico riservato ai vini rossi a denominazione di origine controllata prodotti in quest’area della provincia padovana.

Territorio noto ormai ad un pubblico sempre più numeroso e internazionale, anzitutto per la produzione del famoso moscato Fior d’Arancio, a breve DOCG con tutti i crismi dell’ufficialità, e del bianco Serprino, vino frizzante sempre più protagonista del nuovo bere leggero di quanti amano le bollicine che non parlano francese.
Tornando al concorso d’autunno edizione 2010, dedicato interamente ai rossi, che nella serata di gala del 25 ottobre nelle sale delle Osterie Moderne di Sant’Andrea di Campodarsego, assegnerà i titoli di migliori fra i migliori, più di una le aziende giunte con le loro bottiglie ai tavoli della commissione nominata dal Consorzio precedute da blasonati riconoscimenti anche internazionali. Non solo, come succede da qualche anno a questa parte, spiccano anche interessanti novità di vignaioli usciti dall’ombra dell’apprendistato per mettersi in gioco a tutto campo. O meglio, a tutta vigna con i loro Cabernet, Merlot, i tagli bordolesi più raffinati o qualcuno più ruvido ma verace e non meno ricco di espressività di un territorio dove la vitivinicoltura ha deciso che è ora e tempo che i suoi vini vengano celebrati per quel che meritano.
A partire dal loro stesso giudizio e da quello del Consorzio cui fanno riferimento; guidato dal 46enne Antonio Dal Santo: uomo di poche parole, produttore egli stesso, ma convinto assertore che non è difficile superare gli altri, diverso quando si tratta di farlo con se stessi.

Appuntamento dunque a lunedì 25 ottobre alle Osterie Moderne di Campodarsego per la cena di gala e la premiazione dei migliori rossi della Doc Colli Euganei. Alle 19.30 il presidente Antonio Dal Santo incontrerà la stampa per comunicare i nomi dei vincitori e presentare le future iniziative del Consorzio.

Per maggiori informazioni:
Consorzio Vini Doc Colli Euganei

Via E. Fermi 1, 35036 Montegrotto Terme (PD)
T. 049.5212107, 049.795586, F. 049.9930100
vinidoc@termeeuganee.it
enoteca.vinidoc@libero.it

“ELABORATO MA MOLTO NATURALE”
Qualche parola sulla spumantizzazione Metodo Classico

Tuesday, September 28th, 2010

bollicine-metodo-classicoPochi giorni fa, assieme a Luca Ricci, produttore di grandi vini a Collalto di Susegana in provincia di Treviso, e Fabio Bigolin enologo “già noto” a Wineblog.it, siamo andati a controllare lo stato di maturazione delle uve di un vigneto in vista della vicina vendemmia. Si vendemmia così presto?Sì, se l’obbiettivo è quello di produrre uno spumante “Metodo Classico”, le uve vengono raccolte quando l’acidità è ancora piuttosto evidente.” Mi risponde Fabio.

Siamo arrivati. Il vigneto si trova ai margini della città di Belluno e gode di una suggestiva visuale su montagne vicinissime, è abbastanza ripido, in ottima esposizione. I vitigni messi a dimora sono i classici della Champagne, quindi, il Pinot Nero che dovrà portare nerbo e austerità, lo Chardonnay che aggiungerà classe ed eleganza ed infine il Pinot Meunier che regalerà le morbide note fruttate. Lo spumante si chiamerà “Dòna”, dedicata a Donatella, la dinamica moglie di Luca Ricci.

Parlando con Fabio che avrà il delicato compito di vinificare e quindi di scegliere il giusto stadio di maturazione della materia prima a cui seguirà nella prossima primavera la rifermentazione in bottiglia e la successiva permanenza sui lieviti per il tempo prestabilito. Poi la sboccatura, un periodo di affinamento in bottiglia e finalmente si può stappare per brindare a qualcosa di importante. Già che siamo in argomento chiedo a Fabio cosa succede all’interno della bottiglia dopo che vi è stata aggiunta una miscela di zucchero di canna, lieviti?Lo zucchero addizionato è generalmente di 24 g/l, generando così una sovrapressione di 6 atm (da 4 g di zucchero si forma una atmosfera). I lieviti trasformano gli zuccheri in alcol etilico e anidride carbonica che non potendo fuoriuscire si discioglie nel vino; inoltre i lieviti arricchiscono il vino di aromi e sapori. Oltre a dare vita all’ effervescenza, tali lieviti formano dei depositi che non si devono attaccare alle pareti interne della bottiglia e quindi le bottiglie, durante l’affinamento, vanno “scosse” un paio di volte all’anno. Dopo circa sei mesi lo zucchero si è completamente trasformato in anidride carbonica ed alcool. Successivamente i lieviti vanno incontro ad autolisi restituendo allo spumante ciò che avevano sottratto e trasformato arricchendolo di profumi e di sentori di lievito dandogli quello stile inconfondibile. Per ottenere questo, la bottiglia viene coricata affinché vi sia una buona superficie di lieviti a contatto con il liquido e l’affinamento deve essere lungo in modo da formare bollicine persistenti, numerose e dalla grana fine. Ricordiamoci che in tutta la durata del ciclo la bottiglia verrà aperta solo per la sboccatura, per pochi secondi, qualche mese prima dell’uscita sul mercato”.

Ma durante questo periodo che può durare alcuni anni cos’è che tiene in vita il vino, o meglio, c’è qualcosa che lo protegge?
L’alcol, l’anidride carbonica, l’acidità ma soprattutto le sostanze naturali ad effetto stabilizzante ed “antibiotico” liberate nel tempo dai lieviti.

Grazie per la lezione Fabio“.

Sintetizzando, nel “ Metodo Classico ” c’è un intervento importante dell’uomo, ma in definitiva si potrebbe definire: “Elaborato, ma molto naturale”.

Paolo Ianna

FOOD 4U 2010
Scopri l’enogastronomia veneta
dal 18 al 21 settembre

Friday, September 17th, 2010
FOOD 4U 2010 4 giornate di attività turistiche e studio in Veneto

La manifestazione conclusiva della campagna di sensibilizzazione scolastica europea FOOD 4U 2010 avrà luogo anche quest’anno nel territorio veneto da sabato 18 a martedì 21 settembre 2010.

Circa 500 studenti e insegnanti provenienti da 16 Paesi europei saranno i protagonisti  del FOOD 4U VIDEO FESTIVAL, evento finale della campagna promossa dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. Durante le tre serate di Video Festival verranno proiettati i 33 spot finalisti del concorso che ha visto la partecipazione di centinaia di scuole europee.

Il programma che abbiamo predisposto  per i nostri giovani ospiti europei – ha dichiarato il Ministro Galanè senz’altro coerente con gli obiettivi della campagna. Certo, quattro giorni di soggiorno non saranno sufficienti a far conoscere loro tutto ciò che il Veneto può offrire, ma sono comunque orgoglioso di questa opportunità. E, prima ancora di incontrarli nella cerimonia di premiazione prevista a Roma, sarò felice di salutarli nel mio Veneto”.

Il programma della manifestazione, realizzato in collaborazione con il Comune di Jesolo, la Provincia di Padova e la Regione Veneto, sarà articolato in 4 giornate di attività turistiche e studio sul territorio con escursioni, visite guidate, incontri a tema e laboratori sulla lavorazione di prodotti tipici che permetterà agli studenti e agli insegnanti e ai giornalisti al seguito della manifestazione di conoscere il territorio veneto, ricco di storia, di arte e cultura enogastronomica.

Sabato 18 è previsto l’arrivo dei giovani europei a Jesolo, che sarà la loro base del soggiorno in Veneto.
Lunedì 20 settembre si terrà un incontro con il Ministro Galan che darà il benvenuto a tutti i partecipanti alla manifestazione. Nella stessa giornata i ragazzi andranno a Monselice e in particolare al Castello di Lispida dove incontreranno agricoltori locali, visiteranno le cantine e le vigne in un pomeriggio dedicato alla scoperta della straordinaria qualità agroalimentare della regione veneta. Nella serata la carovana di FOOD 4U si sposterà a Este.
Nella giornata di martedì 21 settembre, i gruppi partiranno con un traghetto da Jesolo e saranno accompagnati in una visita guidata a Venezia.

La rassegna FOOD 4U VIDEO FESTIVAL si svolgerà in prestigiose location con due serate organizzate presso l’Anfiteatro Piazza Aurora a Jesolo (domenica 19 e martedì 21 settembre) e presso Piazza Maggiore di Este (lunedì 20 settembre) con la presentazione e la proiezione dei filmati finalisti, alla presenza di rappresentanti delle Istituzioni promotrici, esperti e giornalisti.
Il 23 settembre, infine, la cerimonia ufficiale di premiazione a Roma presso l’Auditorium della Conciliazione (ore 18,30) per l’assegnazione dei riconoscimenti ai migliori audiovisivi in concorso e la consegna, da parte del Ministro Galan, agli autori dello spot vincitore assoluto della targa del Presidente della Repubblica Italiana.

Ulteriori informazioni su: www.food-4u.it