Posts Tagged ‘Slow Food’

CONTE COLLALTO A MERANO WINEFESTIVAL 2010
Storia e innovazione di un Prosecco Superiore – video

Friday, November 19th, 2010

L’Azienda Agricola Conte Collalto – per la terza volta consecutiva selezionata al Merano International WineFestival – si presenta forte dei suoi più di 1000 anni di storia ma anche di una continua propensione all’innovazione: la Principessa Isabella Collalto ci parla di uno staff aziendale di grande competenza e in fase di sviluppo, tra cui lo stesso nuovo Direttore Generale dell’azienda Leonardo Ricci che interviene nell’intervista.

Molto interessante anche la testimonianza di Renato Grando, Fiduciario Slow Food di Conegliano, che conferma l’affinità culturale di Slow Food con la filosofia di prodotto e di territorio di Conte Collalto.

TERRA MADRE IN TRENTINO
40 Comunità del Cibo da 22 Paesi del Mondo

Tuesday, October 26th, 2010

ciboDal 26 al 30 ottobre, nei territori e nelle Comunità del Cibo del Trentino!

La Condotta Slow Food Trentino ideatrice di un evento in cui le delegazioni provenienti da tutto il mondo incontreranno le Comunità del Cibo Trentine, i produttori, le istituzioni e la gente del luogo per dar vita ad uno scambio e ad rete che possano durare nel tempo con una serie di appuntamenti alcuni riservati ed altri aperti al pubblico. Coinvolte anche le Strade del Vino e dei Sapori del Trentino con alcuni produttori e ristoranti appartenti al mondo Slow Food e con una testimonianza sul tema del “Turismo del Gusto”.

Ma cosa succede in Trentino dal 26 al 30 ottobre?

Welcome World! – 26/10 – ore 18.30 – Distilleria Marzadro : Benvenuto ufficiale da parte di Sflow Food Trentino alle Comunità straniere – A seguire briundisi con i vini della cantina Endrizzi e cena con le minoranze linguistiche del Trentino. Appuntamento aperto al pubblico.

Le Cene Conviali – 27/10 – ore 20.30: contemporaneamente in tutte le Condotte Slow Food del Trentino si terranno dei momenti d’incontro in cui le Comunità stranere ospiti racconteranno le loro esperienze in compagnia di un menù che vuole esaltare i prodotti del territorio della Comunità del Cibo ospitante. Questi i ristoranti coinvolti:

  • Locanda D&D – Sasso di Nogaredo – 0464 4110777
  • Osteria Storica Morelli – Canezze di Pergine – 0461 509504
  • PerBacco Ristorante Wine Bar- Mezzolombardo – 0461 600353. Il menù sarà a sorpresa, composto da più portate e preparato nel rispetto delle tradizioni culturali e culinarie dei delgati stranieri ospiti della serata.
  • La Berlocca – Predazzo – 0462 522880
  • Ristorante Cant del Gal – Val Canali – 0439 62997.

Cene aperte al pubblico. Prenotazione obbligatoria presso i ristoranti.

Gli incontri territoriali – 27 e 28/10 – Ogni Condotta trentina ospiterà sul proprio territorio in delegati stranieri al fine di raccontare le proprie esperienze, far toccare con mano la propria realtà e delineare i possibili scenari di collaborazione. Le visite presso le singole realtà produttive sono aperte al pubblico. Scopri il programma di ogni Condotta sulla brochure allegata.

Workshop – 29/10- Trento – Riservati ai delegati delle Comunità del Cibo straniere e trentine per confrontarsi su tre temi importanti:

Verso Terra Madre Trentino
Turisti per Gusto. Tra le testimonianze anche le Strade del Vino e dei Sapori del Trentino
Produttori protagonisti
1° Mercato della Terra Slow Food Trentino – 29/10, dalle 17 alle 21, Villa Lagarina: inauguraizone del primo Mercato della Terra in Trentino

Verso Terra Madre Trentino – 30/10, dalle 9.20 alle 12.30, c/o Trento Fiere – Trento: in occasione di “Fa la Cosa Giusta” seduta plenaria aperta asl pubblico con relazioni sui workshop del giorno precedente ed inteventi delle delgazioni straniere e delle istituzioni provinaciali.

Bai Bai Partyamo! – 30/10, ore 18.30, Locanda del Tre Chiavi – Isera: un momentio di festa e saluto aperto al pubblico tra sapori autentici di oggi, ricordi del passato e buoni propositi per il futuro. 15€ (20€ per i non soci Slow Food).

SCARICA LA BROCHURE CON IL PROGRAMMA COMPLETO

“ANDAR PER GAVI”
CON SLOW FOOD
E IL CONSORZIO DI TUTELA DEL GAVI

Friday, September 10th, 2010

andar-per-gavi-200Domenica 12 settembre Slow Food, Consorzio di Tutela del Gavi e la Condotta del Gavi e Ovada daranno vita alle XII edizione di questa intelligente manifestazione volta ad approfondire la conoscenza del bellissimo territorio di Gavi e delle sue aziende vitivinicole.

Cinque delle dieci aziende del Circuito Golden Gavi apriranno le loro porte al pubblico nell’ambito di questa domenica di alto profilo enogastronomico:

Binè: l’Azienda nasce da un sogno giovane di amore antico: è impossibile non innamorarsi delle vigne vivendo tra le colline del Gavi ed è così che una giovane e brillante coppia ha deciso, insieme ai figli, di costruire questo vero e proprio giardino di vite nei 7 ettari che, magnificamente orientati, coronano una vecchia casa in terra, tradizionale costruzione della zona ormai molto difficile da trovare. Splendide rose, ottimo vino e un coreografico vigneto ad emiciclo teatrale disegnano il giardino di profumi e gusto firmato Binè. www.vigne-bine.com

Castellari Bergaglio: è innanzitutto un’azienda a rigorosa conduzione famigliare, costruita in quattro generazioni di lavoro da una famiglia completamente dedicata ai suoi vigneti, con un approccio che bilancia in modo corretto il rispetto per le tradizioni e l’intelligenza dell’innovazione, che ovviamente parte dal rispetto della natura, fonte di vita per tutta la famiglia. Di qui l’autosufficienza nella produzione di energia elettrica grazie alla scelta del fotovoltaico, ma anche un occhio di grande gusto e freschezza nel design e nella comunicazione. Approccio che ha portato grandi soddisfazioni di critica togata alla produzione dell’Azienda: www.castellaribergaglio.it

Giustiniana – Antica Tenuta: già al primo colpo d’occhio la Giustiniana rivela quanta nobiltà e storia enoica vi siano dietro la splendida villa seicentesca di elegante villeggiatura, che bene simboleggia la raffinata cultura di aristocratico svago che ha segnato la storia del Gavi nel corso dei secoli. La magnifica struttura neoclassica, costruita dai Marchesi Giustiniani di Genova in un luogo prezioso sin dal 900 d.C, è in realtà il cuore pulsante di una splendida azienda storica di ben 110 ettari, di cui 40 coltivati a vigneto altamente specializzato; oggi di proprietà della famiglia Lombardini, è soprattutto il luogo di lavoro e di vera vita di una piccola comunità di amanti di vino e tradizioni, creata con cura e infinito amore nel corso degli anni dal direttore Enrico Tomalino, un uomo in cui la passione per la Bacca Cortese del Gavi si intreccia indissolubilmente con il rispetto delle migliori tradizioni e la bellezza incontaminata del luogo. www.lagiustiniana.it

La Mesma: la passione per la vite della famiglia Rosina è la dimostrazione più evidente che alla vocazione di un luogo, al suo Genius Loci, non puoi che cedere e le tre sorelle genovesi, che qui cercavano solo una bella casa di vacanza, hanno ceduto molto in fretta. Dall’acquisto dello splendido colle de La Mesma, magnifico dominio dell’Appennino Ligure, all’impianto, nel 2001, delle prime vigne di Gavi è trascorso un soffio, un alito di aromi dorati che però ha rivoluzionato le loro vite, trasformandole da cittadine di consolidata professione borghese ad attivissime viticoltrici, oggi proprietarie instancabili anche dell’affascinante tenuta storica La Bella Alleanza, che tra boschi e vigneti nasconde un rarissimo esemplare del XIV sec. di Rovere Verde, censito fra gli alberi monumentali del Piemonte. www.lamesma.it

Tenuta San Pietro: è una delle aziende produttrici storiche del Gavi. Strategicamente collocata su di un dolce e silenzioso poggio dalla magica veduta, scelto dai Francescani in tempi antichi per il loro ritiro, Tenuta San Pietro è davvero un prezioso scrigno di memorie enoiche, dal rarissimo vigneto centenario prefilosserico alla cantina ancora ricca di bottiglie di “Cortese di Gavi”, memoria di un vino antecedente alla nascita della DOC. Oggi di proprietà di un imprenditore lombardo, che l’ha scelta come luogo di riposo e villeggiatura, è gestita con grande passione da Giusy Cabella, grande sostenitrice del biologico e del biodinamico, nonché instancabile facitrice delle numerose rivoluzioni strutturali ed architettoniche che trasformeranno col tempo Tenuta San Pietro in una Cantina e Relais di grande charme. www.tenutasanpietro.it