Posts Tagged ‘vini’

POMMERY WINTERTIME E’ LO CHAMPAGNE PIU’ VOTATO A “PANELLE & CHAMPAGNE”

Tuesday, November 16th, 2010

champagneWintertime di Pommery è stato lo champagne più votato dai partecipanti a “Panelle & Champagne” la manifestazione organizzata dal giornale on line Cronachedigusto.it (diretto da Fabrizio Carrera) e dal circolo TeLiMar (presieduto da Marcello Giliberti).

Al secondo posto il De Sousa & Fils – Brut Tradition e al terzo il Taittinger – Nocturne. Questo il responso degli oltre 300 partecipanti tra appassionati e addetti ai lavori alla serata che hanno potuto assaporare le bollicine di 36 diverse etichette di 25 maison francesi in abbinamento al cibo “da strada” palermitano, le panelle, ma anche a fritture di ortaggi e al gustoso foie gras fornito dall’azienda Rougié. Tra i votanti ad aggiudicarsi la magnum dello champagne più votato è stata Bianca Lo Cascio.

L’iniziativa, sponsorizzata da Fiat Center Palermo, Banca Nuova, Caraiba, Alessi, Auto Europa, Barbera, Colori del Sole, Evian, Rougié, Selecta, Caffè Spinnato e Zeta Printing ha visto la partecipazione delle maison: Ayala, Baron-Fluenté, Brochet-Hervieux, Bruno Paillard, Camille Savès, Claude Cazals, De Sousa & Fils, Duval-Leroy, Fleury Père et Fils, Franck Pascal, Jacquesson, Jean Milan, Jean Pernet, Joseph Perrier, Mandois, Marie Le Brun, Perrier Jouet, Philizot and Fils, Pierre Moncuit, Pommery, Steinbrück, Taittinger, Tarlant, Tenuta Setteponti, Veuve Doussot.

I VINI DELL’AUSTRIA SECONDO IL PUBBLICO ITALIANO
Intervista audio a Christian Bauer

Monday, November 15th, 2010

christian bauerDopo tutti questi mesi passati a comunicare e trasmettere le potenzialità dei Vini dell’Austria qual’è la percezione che la nostra nazione si è fatta a tal proposito? Il consorzio Wein Aus Österreich percepisce un atteggiamento ed un consumo diverso rispetto al passato? I Vini dell’Austria riescono a competere con il grande mercato enologico italiano?

Lo abbiamo chiesto a Christian Bauer il quale ci ha inoltre descritto gli aspetti dei vini austriaci che più sembrano accattivare ed incuriosire il pubblico italiano.

Ascolta l’intervista a Christian Bauer (2’07” 998Kb)

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Intervista di Andrea Bianchi

Per maggiori informazioni:
Vini dell’Austria
Christian Bauer
Via Agadir 8a
I-20097 San Donato Mil. (MI)
Tel. +39 347 7924413
cb_com@tiscali.it

ECCELLENZE ALTOATESINE NELLA GUIDA “VINI BUONI D’ITALIA”

Tuesday, November 9th, 2010

vini_buoni

Presentata al Puccini la nuova edizione curata da Mario Busso e Luigi Cremona.
Per l’Alto Adige dieci “Vini Coronati” e menzione per la Grigia Alpina.

Nell’ambito del 19° Merano WineFestival, il teatro Puccini ha ospitato – come da qualche anno a questa parte – la presentazione di “ViniBuoni d’Italia”, guida ai vini da vitigni autoctoni edita da Touring Editore. Il manuale firmato da Mario Busso e Luigi Cremona si ispira alla tradizione enologica italiana e mira a valorizzare le radici locali, il territorio e la tipicità. L’opera dà un segnale preciso ai consumatori e al mercato che apprezza sempre più i livelli qualitativi e il rapporto qualità-prezzo che i vini autoctoni sanno esprimere.

Alla selezione che ha portato alle scelte finali hanno lavorato, a livello locale, 21 commissioni regionali di degustazione guidate da esperti sommelier e giornalisti di settore, che per un intero anno si sono impegnati nella valutazione di 25.000 vini, fino a selezionare 1.090 cantine e oltre 4.000 etichette degne di comparire nella guida.

Fra i 247 “Vini Coronati” (massima classificazione), ovvero il massimo titolo assegnato dalla guida, compaiono 10 altoatesini:

  • DOC Gewürztraminer Flora 2009 (Girlan)
  • DOC Gewürztraminer Lunare 2008 (Cantina Terlano)
  • DOC Gewürztraminer Nussbaumer 2009 (Tramin)
  • DOC Gewürztraminer Passito Juvelo 2009 (Cantina Andriano)
  • DOC Lagrein Riserva 2007 (Malojer-Gummerhof)
  • DOC Lagrein Riserva Castel Ringberg 2006 (Elena Walch)
  • DOC Moscato Giallo Passito Sissi 2008 (Cantina Vini Merano)
  • DOC Santa Maddalena 2009 (Tenuta Waldgries)
  • DOC Santa Maddalena Classico Huck am Bach 2009 (Cantina Produttori Bolzano)
  • DOC Santa Maddalena Morit 2009 (Loacker)

Altre nove etichette di cantine sudtirolesi figurano tra i 217 “Vini Golden Star” (seconda classificazione):

  • DOC Gewürztraminer Atisis Cornell (Colterenzio)
  • DOC Gewürztraminer Vendemmia Tardiva Linticlarus 2008 (Tiefenbrunner)
  • DOC Lagrein Grand Lareyn Riserva 2007 (Loacker)
  • DOC Lagrein Gries Riserva 2007 (Cantina Terlano)
  • DOC Lagrein Riserva 2007 (Mayr Josephus-Maso Unterganzner)
  • DOC St. Magdalener Classico Premstallerhof 2009 (Rottensteiner Hans)
  • DOC St. Magdalener Perlhof 2009 (Cantina Ritterhof)
  • DOC Schiava Gschleier 2008 (Girlan)
  • DOC Eisacktaler Gewürztraminer Aristos 2009 (Cantina Valle Isarco)

La guida evidenzia inoltre il legame con il territorio in termini di gastronomia. Per l’Alto Adige, un capitolo è dedicato alla razza Grigia Alpina: “LaugenRind” è un marchio esclusivo di carni pregiate di alta qualità a produzione limitata. I vitelloni e i vitelli sono allevati nei masi di Alta Val di Non, Val d’Ultimo e Val Venosta secondo criteri etologici. I vitelli si nutrono esclusivamente di latte materno.

Per maggiori informazioni:
Gourmet’s International
via B. Johannes-Str. 9, 39012 Meran/o (BZ)
Tel. +39 0473 210011 – Fax +39 0473 233720
press@gourmetsi.com

14 PRODUTTORI AUSTRIACI A MERANO
I passiti del Burgenland, ma non solo!

Friday, October 29th, 2010

austria

Scopri e degusta i sapori ed i profumi dei grandi Vini dell’Austria alla 19esima edizione del Merano Wine Festival!

Composta da 14 produttori, la delegazione presente a Merano rappresenterà tutte le regioni vitivinicole del Paese (scarica la presentazione delle aziende presenti a Merano). Non mancheranno i rappresentanti della Bassa Austria (Niederoesterreich), della regione intorno al Vienna e di quella della Stiria confinante con la Slovenia. Ancora una volta però, la maggior parte delle aziende presenti allo stand proverranno dal Burgenland, una zona particolarmente vocata alla produzione di vini grazie alla preziosa presenza del lago di Neusiedl. Situato nei pressi di Vienna, dove l’arco alpino orientale finisce per trasformarsi in una zona collinosa, il Burgenland possiede infatti tutti i presupposti per la produzione di ottimi vini bianchi, rossi e da dessert: estati calde e asciutte e 2000 ore di sole l’anno garantiscono il clima migliore per la maturazione dell’uva. La vasta superficie del Lago di Neusiedl (il più vasto lago salmastro in Europa) assieme ai numerosi stagni adiacenti, moderano infatti il clima contribuendo a forti oscillazioni termiche che favoriscono l’estrazione di profumi e sapori. Inoltre, l’umidità sprigionata dallo specchio d’acqua favorisce lo sviluppo della botrite cinerea, una muffa nobile che si forma grazie alla leggera nebbiolina che in autunno cala sui vigneti affacciati sulle rive del lago. Questa muffa, colpendo la buccia dei frutti ne provoca l’assottigliamento e la conseguente evaporazione dell’acqua che, andandosene, condensa il mosto e ne esalta i profumi. E’ così che nascono i grandi vini del Burgenland!

Per degustare i vini ed avere una presentazione dettagliata della viticoltura austriaca, nel corso della kermesse meranese gli interessati potranno rivolgersi a Christian Bauer, presso la Sala Goethe (teatro Kurhaus) oppure contattarlo ai seguenti recapiti:

Christian Bauer
Via Agadir 8a
I-20097 San Donato Mil. (MI)
Tel. +39 347 7924413
cb_com@tiscali.it

WINETOWN FIRENZE 2010
30 Settembre – 03 Ottobre

Tuesday, September 28th, 2010

firenze

Firenze, una delle nove capitali mondiali del vino, presenta la prima edizione di WineTown Firenze l’incontro internazionale con i Produttori del Vino di qualità che si svolgerà dal 30 settembre al 3 ottobre 2010.
L’ evento è promosso dal Comune di Firenze e dal Comitato WineTown Firenze a cui è affidata l’organizzazione, con la consulenza dell’ A.I.S. Associazione Italiana Sommelier e dell’ A.D.S.I. Associazione Dimore Storiche Italiane.

Wine Town si rivolge a chi ama il “Vino d’autore”, la sua conoscenza, la sua storia e le sue evoluzioni; ai sommelier, agli acquirenti professionali, ai connoisseurs ed ai giornalisti, ai turisti di tutto il mondo alla ricerca dell’arte di vivere italiana. Un moderno standard aperto a tutti!

I visitatori, all’interno di chiostri e di palazzi del centro storico, potranno degustare i grandi vini e la sera alcuni intrattenimenti musicali e teatrali faranno vivere una gioiosa festa di arte cultura e spettacolo Piazza Pitti sarà l’area internazionale che ospiterà le altre otto capitali mondiali del vino (Bilbao, Bordeaux, Christchurch, Città del Capo, Mainz, Mendoza, Porto e San Francisco), le loro tradizioni ed i loro vini.

Come rappresentato dai tre cerchi del logo di Wine Town, un tratto non convenzionale disegnato da Adriano Giannini, il vino abbraccia il Territorio, la Cultura e lo Stile di Vita. Tre realtà che formano nel loro centro un calice.
Firenze diviene allora il miglior calice per il tuo vino. La migliore vetrina che il Vino italiano può presentare al mondo. Un invito al consumo consapevole e intelligente. Appassionato e coinvolgente.
E poi… 10 tracce: per parlare del vino protagonista nell’architettura, nell’arte, nell’archeologia, nel marketing, nelle viticolture eco-compatibili, nella comunicazione, nell’innovazione. Mostre, incontri ed eventi nell’evento. Tra questi ve n’è anche uno particolarmente sentito da tutti noi ed è dedicato ai bambini, per avvicinarli alla millenaria cultura del vino giocando con il ciclo della vendemmia attraverso laboratori con l’uva.
Nei giorni di Venerdì, Sabato e Domenica Ruralia proporrà i suoi eventi di contenuto agro-culturale al Parco delle Cascine.

WineTown Firenze 2010: quattro giorni alla ricerca delle qualità, dei sapori e dei saperi che il vino ed il suo mondo rurale porta da sempre con se’.

Scarica il programma della manifestazione.

“Firenze così non l’hai mai vista!”

Per maggiori informazioni:
WineTown Firenze 2010

29 GIUGNO: I VINI BIANCHI VERI PROTAGONISTI IN ALTO ADIGE A “CALDARO IN ABITO BIANCO”

Tuesday, June 29th, 2010

Caldaro in Bianco 2009Si rinnova il 29 giugno l’appuntamento con “Caldaro in abito bianco”, la serata di presentazione dei vini bianchi delle cantine di Caldaro (Alto Adige), in programma in Piazza Mercato, dalle 18.00 alle 24.00.

Freschi e fruttati, con note di mela, banana o ananas, dai colori tipici verde fieno e giallo paglierino: i vini bianchi di Caldaro si presentano tutti insieme per la quarta edizione di “Caldaro in abito bianco”, una serata unica all’insegna della migliore produzione vinicola caldarese, accompagnata da degustazioni, musica e prelibatezze gastronomiche.

Saranno gli stessi viticoltori locali a presentare i loro vini, guidando anche i meno esperti alla scoperta dei segreti sulle tecniche di produzione e di degustazione. La serata sarà anche occasione per assaggiare le specialità della gastronomia locale, preparate appositamente dai membri dell’ Associazione Albergatori di Caldaro, e per imparare a conoscere il misterioso mondo degli aromi e dei profumi del vino, con gli interventi degli esperti sommeliers altoatesini,  che spiegheranno al pubblico i concetti basilari della classificazione dei vini.

La manifestazione, organizzata anche quest’anno da wein.kaltern, l’associazione che promuove il territorio di Caldaro e che riunisce le maggiori realtà produttive della zona, avrà inizio alle ore 18.00 in Piazza Mercato e sarà animata dalla performance musicale di Chris Costa, raffinato cantante, musicista, compositore.

I vini bianchi di Caldaro

La zona classica di produzione dei vini bianchi di Caldaro si estende a un’altitudine di 500 m. s.l.m. In questa zona, molto vocata, il vento, che scende dalla catena montuosa della Mendola, asciuga le uve e  rinfresca le notti estive caratterizzate da una elevata escursione termica che conferisce a questi eleganti vini una spiccata aromaticità. Anche i terreni calcarei di questi luoghi sono ideali per la produzione di vini bianchi caratterizzati da una buona acidità. Sui pendii rivolti a sud troviamo soprattutto il Sauvignon e lo Chardonnay, su quelli orientali il Pinot Bianco e il Pinot Grigio.

Per maggiori informazioni:
Ass. Turistica di Caldaro al Lago
Tel. 0471 965 410
info@wein.kaltern.com www.wein.kaltern.com

CANTINE APERTE – 30 Maggio 2010
TENUTE TOMASELLA

Wednesday, May 26th, 2010

cantine_aperte_2010_1Domenica 30 maggio 2010, appuntamento annuale proposto dal Movimento del Turismo del Vino per la manifestazione Cantine Aperte al quale anche le Tenute Tomasella parteciperanno aprendo le porte a tutti gli appassionati del vino e a chi abbia voglia di conoscere meglio questo meraviglioso mondo.

Tema di quest’anno “i colori” che Tenute Tomasella ha scelto di rappresentare in diversi modi. La prima interpretazione sarà realizzata da Kristina Bastian (artista e designer di giardini) che esibirà nella nostra vigna e in cantina delle installazioni artistiche di composizioni floreali.

Sara’ poi di scena il colore giallo per il secondo anno consecutivo con il divertente gioco d’investigazione il “giallo in cantina”, abilmente diretto da Delitti e Delitti ed intitolato “Rosato come un vino rosè”.

Per coloro che visiteranno le Tenute Tomasella, il ristorante “Villa Giustinian”, a Portobuffole’, e l’agriturismo “Podere dell’Angelo”, a Visinale, proporranno per pranzo un menu’ dedicato: “i colori della primavera”.

Naturalmente, nel corso di tutta la giornata lo staff di Tenute Tomasella sarà a vostra disposizione per farvi assaggiare i vini, abbinati ai salumi del salumificio De Stefani di Valdobbiadene, le creazioni di cioccolato di Giuseppe Faggiotto e a tante altre sorprese eno-gastronomiche.

Se poi volete fare un giro in vigna, vi aspetta un bellissimo “Calessino” Ape che vi accompagnerà tra  i lunghi filari alla scoperta della tradizioni della terra.

Clicca qui per visionare il programma dell’evento.

Per maggiori informazioni sui prodotti di Tenute Tomasella:
Tenute Tomasella
Via Rigole, 51
31040 Mansuè (TV)
Tel e Fax. +39 0422850043
cantina@tomasella.it

LA VITICOLTURA DI MONTAGNA
AL MERANO INTERNATIONAL WINE FESTIVAL
Intervista audio ad Helmuth Köcher

Monday, October 26th, 2009

montLa Val d’Ultimo, con i suoi 2000 metri di altitudine, si presta bene per quella tipologia di viticoltura che, grazie al dislivello ed alla pendenza delle superfici coltivabili, da origine ai cosiddetti “vini di montagna“.

In occasione del Premio Godio, tenutosi proprio in Val d’Ultimo, Gourmet’s International ha quindi organizzato, in collaborazione con il CERVIM un momento di approfondimento specificatamente dedicato alla viticoltura di montagna ed a quei vini che, lungo lo stivale dell’Italia vengono prodotti in quelle che – soprattutto in determinate condizioni  occasioni – vengono definite “eroiche” (continua a leggere ed ascolta l’intervista).